Il test del Gainward Hollywood@Home MediaXtender

La scheda si connette alla porta USB 2.0. Audio discreto e versatilità di utilizzo. Presente uno slto per schede di memoria

aprile 2004 Con “MediaXtender” Gainward offre una scheda
audio esterna USB 2.0 (utilizzabile anche su porte USB 1.1) dotata di un’eccellente
assortimento di porte di I/O, cui si aggiungono un lettore di schede di
memoria
, due porte USB 2.0 ed un telecomando ad infrarossi. Il tutto
è contenuto in un compatto box argentato, con fondo trasparente che permette
di vedere i circuiti interni.

Vista la diffusione delle fotocamere digitali, è cosa gradita la presenza
degli slot per schede di memoria: gli slot sono due, uno per SmartMedia/MultiMediaCard/
MemoryStick/SecureDigital ed uno per CompactFlash/IBM MicroDrive. A questo si
aggiunge la comodità dell’hub USB 2.0, che mette a disposizione
due porte aggiuntive per altre periferiche.

Per portatili o per un aggiornamento nei desktop
La scheda, che è pensata per migliorare le potenzialità audio
di portatili e desktop con sezione audio integrata nella scheda madre, offre
uscite analogiche 5.1 non solo nel classico formato minijack,
ma anche in formato RCA, che garantiscono una qualità
audio superiore e sono poco diffuse nelle schede audio anche esterne.

A questo si aggiungono ingressi ed uscite digitali ottiche TOSLink
(Toshiba Link, utilizzano cavi a fibre ottiche esenti da interferenze elettromagnetiche),
ingressi Line e Mic ed uscita cuffie. Le porte digitali ottiche
si contraddistinguono per essere protette da eleganti sportellini. Mancano invece
ingressi ed uscite digitali coassiali RCA.

L’audio Dolby Digital 5.1 può dunque essere sfruttato sia sui
consueti sistemi di casse senza decoder, tramite le uscite analogiche minijack
o RCA e decodifica interna tramite il software di riproduzione DVD incluso
(InterVideo WinDvd 4), sia su sistemi dotati di decoder Dolby
Digital hardware, ai quali ci si può collegare tramite l’uscita
digitale.

La scheda è alimentata direttamente dalla porta USB,
cosa molto comoda per l’uso con i portatili, ma opzionalmente si può
alimentare tramite un trasformatore a 5V.

Test audio appena sufficienti
L’installazione della scheda Gainward è immediata, basta collegarla
alla porta USB e sotto Windows XP non è necessario alcun driver. Abbiamo
apprezzato la presenza dei controlli del volume ed il Mute anche sulla scheda
stessa, attorno ad un grosso Led rosso che lampeggia quando la scheda riceve
dati audio.

Le caratteristiche audio non vengono dichiarate, a parte la presenza del chip
SONIX 11116, che consente di campionare audio sino a 48 KHz a 16 bit.

In prova ha mostrato una grave mancanza di linearità nella risposta
in frequenza
, i bassi sono infatti molto attutiti e la curva raggiunge
un livello sufficiente solo dai 200 Hz in su (contro i 20-50 Hz di media), mentre
sugli acuti non ci sono problemi sino ai 20.000 Hz.

Ottimo invece, per una scheda esterna, il rapporto segnale/rumore,
che con 92,2 dBA è secondo solo alla Creative Audigy 2 NX USB (97dBA),
ed è migliore sia degli 85 dBA della SoundBlaster MP3+, che dei 74 dBA
della Philips Aurilium.

Non altrettanto buoni i risultati nella distorsione armonica, in cui è
peggiore solo la Philips Aurilium, e scarsi i voti nell’intermodulazione
(distorsione non armonica, la più fastidiosa), i cui valori la collocano
in fondo alla classifica(0,566% contro 0,173% della Aurilium, 0,018 della SB
Mp3+ e 0,009% della Audigy2 NX , a fronte di prezzi variabili da circa 60 a
150 euro a seconda del modello). Valida invece la separazione dei canali, 80,4
dBA contro 84 e 82 delle due Creative e 73 dBA della Philips.

La scheda non è adatta all’uso con giochi dotati di audio 3D:
a differenza di altre soluzioni esterne anche economiche (Creative SB
MP3+
) non supporta gli effetti Creative EAX, ormai lo standard per
i giochi con audio surround, e nemmeno altri standard come Sensaura,
ma solo l’obsoleto AC’97. Inoltre l’occupazione della CPU
nella riproduzione di audio 3D è molto elevata (19,5% contro il 7-10%
di altre soluzioni esterne e l’1-3% delle migliori schede interne).

Caratteristiche tecniche
Produttore: Gainward www.gainward.com
Modello: Hollywood@Home MediaXtender
Interfaccia: USB 2.0 (1.1 compatibile)
Caratteristiche audio: convertitori a 16bit, campionamento
16bit/48KHz, rapporto s/r n.d.
Compatibilità: AC’97
Altoparlanti. pilotabili: sino a 6 (5.1)
Requisiti: cpu Pentium II 333MHz o equivalente AMD, chipset
Intel 440BX o sup., 64 MB ram, 100MB su disco rigido, porta USB 1.1 o 2.0, Windows
98SE/Me/2000/Xp
Connettori: Analog Out 5.1 minijack, Analog Out 5.1 Rca, Analog
Line In, Mic In e Cuffie minijack stereo, Digital In e Out Spdif Optical TOSLink,
2xUSB 2.0, 1 slot SD/MMC/MS/SM, 1 slot CF/IBM MD, Ir per telecomando incluso.
Dimensioni: 150x150x44mm
Voto globale: 7

Pro
• Buon rapporto segnale/rumore
• Uscite 5.1 minijack ed RCA
• Lettore schede di memoria e hub USB 2

Contro
• Carenze in riproduzione dei bassi
• Notevole distorsione audio
• Non supporta i principali standard per l’audio 3D
• Alta occupazione CPU con audio 3D

Prezzo
89 euro (IVA compresa)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here