Il test del Dell Latitude D800

giugno 2003 Chi cerca un ottimo prodotto trova nel modello Latitude D800 il proprio notebook ideale. Il sistema è basato sulla piattaforma Intel Pentium M. Manca la connessione wireless prodotta da Intel, sostituita da una soluzione proprietaria (Dell …

giugno 2003 Chi cerca un ottimo prodotto trova nel modello Latitude D800
il proprio notebook ideale. Il sistema è basato sulla piattaforma Intel
Pentium M. Manca la connessione wireless prodotta da Intel, sostituita da una
soluzione proprietaria (Dell TrueMobile) basata su protocollo 802,11g da 54 Mbps,
più performante dell'802.11b, pur mantendone la compatibilità.
È inoltre possibile integrare, solo all'atto dell'acquisto,
la connettività Bluetooth.
Le prestazioni ottenute sono di tutto rispetto. Innanzitutto la batteria al litio
da 6500 mAh ha raggiunto ben 4 ore di autonomia con la configurazione Max Performance.
Inoltre la batteria si ricarica velocemente. Poco più di un'ora contro
le 2 ore abbondanti riscontrate con le batterie degli altri notebook. Il risultato
di Performance Rating è stato, invece, di 177.
Anche in questo notebook viene fornita con una porta firewire adiacente al lettore
di Smart Card. Quest'ultimo alloggiamento permette di aumentare il livello
di sicurezza per i dati presenti nel sistema.
Il prezzo frena un po' l'acquisto ma non dimentichiamoci della garanzia
On Site di 36 mesi.

Pro
• Processore Pentium M
• Autonomia batteria
• Supporta connessione wireless 802.11g
• Scheda di rete a 1 Gbit

Contro
• Floppy disk assente

Il prezzo
3.718,80 euro (IVA compresa)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome