Il reporting integrato di Recordati

Farmaceutico / Il gruppo ha adottato un sistema di reportistica al fine di implementare i principi contabili internazionali e integrare i dati civilistici e gestionali

Nel corso del 2003, il gruppo farmaceutico ha avviato un progetto, sotto la diretta responsabilità del Cfo, con il duplice obiettivo di implementare i principi contabili internazionali e di integrare i dati di reporting dell'area civilistica con i dati gestionali, in modo da semplificare la gestione della reportistica, permettere l'adozione di un unico piano dei conti di gruppo con dettagli per business, e agevolare la riconciliazione dei valori civilistici e gestionali.


In particolare, a cavallo con l'inizio del 2004, è stata condotta un'analisi per identificare le principali differenze fra i principi contabili italiani e quelli comunitari Ias/Ifrs e poter quantificare gli impatti più significativi sul bilancio consolidato. Come naturale conseguenza della fase di analisi, è iniziato l'adeguamento dei processi amministrativi e dei sistemi informativi aziendali per consentire la redazione dei bilanci e delle situazioni infrannuali. In tale ottica è stato selezionato, quale nuovo ambiente di reporting considerando le differenti esigenze normative, Hyperion Financial Management.


L'applicazione di consolidamento di Recordati è basata su Statutory Starter Kit Ias, un template applicativo aderente ai principi internazionali a disposizione dei clienti italiani di Hyperion, alla cui realizzazione Recordati ha partecipato fin dalla costituzione del gruppo di lavoro a tal fine creato. Lo strumento include tutte le logiche di consolidamento, un piano dei conti Ias-Ifrs compliant, i report richiesti dalla normativa, incluse le informazioni aggiuntive, nonché le schede di data-entry per l'inserimento dei dati.


«Financial Management ha permesso a Recordati di creare un'applicazione integrata, multidimensionale, strutturata sul piano dei conti Ias, con una reportistica consultabile secondo criteri interdivisionali, ovverosia gestionale per il reporting mensile e civilistico per il bilancio consolidato», ha dichiarato Davide Valentino, Hyperion System Administrator di Recordati.


Alcune logiche sono state sviluppate appositamente, come la possibilità di effettuare consolidamenti alternativi, piuttosto che l'opzione di utilizzare risalite alternative del piano dei conti, al fine di ottenere differenti riclassifiche e soddisfare al tempo stesso le richieste civilistiche e gestionali, senza alcuna esigenza di ridigitazione delle informazioni e garantendo l'integrità del dato.


«Abbiamo potuto tracciare l'effetto delle rettifiche apportate al dato di input, che in Recordati è di natura tipicamente gestionale, per arrivare al dato civilistico, effettuando così la gestione di differenti principi contabili e garantendo un'immediata riconciliazione delle differenti partite», ha dichiarato Chiara Sarasso, amministrazione estero di Recordati.


Per quanto riguarda, infine, il processo di raccolta dei dati, il data-entry avviene in maniera uniforme via Web da parte delle divisioni finanziarie delle filiali; segue poi il processo di validazione, approvazione o l'eventuale reject da parte della direzione finanziaria di gruppo nella sede di Milano. Una volta approvati, i dati vengono promossi a livello “publish”, definitivamente bloccati e resi quindi immodificabili.


L'alimentazione dell'applicazione delle società in Italia avviene tramite un'interfaccia che trasferisce, per natura, i valori da Sap su Financial Management.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here