Il Registry: la “chiave” per capire il tuo PC – parte 2

SAM e SECURITY Le informazioni contenute in queste due sottochiavi, relative a utenti, gruppi, diritti di accesso, criteri (policy) relativi all’uso delle password, appartenenza a gruppi e altro, non sono né visibili né modificabili da Regedit. Per con …

SAM e SECURITY
Le informazioni contenute in queste due sottochiavi, relative a utenti, gruppi,
diritti di accesso, criteri (policy) relativi all'uso delle password, appartenenza
a gruppi e altro, non sono né visibili né modificabili da Regedit.
Per consultare e modificare queste informazioni gli utenti del gruppo Administrators
utilizzano le utility di Windows, come Utenti e gruppi locali
in Gestione computer e Criteri di protezione locali
in Strumenti di amministrazione, che hanno un'interfaccia
amichevole e facilmente comprensibile.

SOFTWARE
La sottochiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE contiene un gigantesco
database con le informazioni sulle applicazioni installate sul computer
e
relative impostazioni di configurazione. Come per la chiave HARDWARE,
si tratta di informazioni valide per tutti gli utenti del PC. Tra le sottochiavi
di SOFTWARE, si notano, mescolate insieme, le chiavi standard che
fanno parte della struttura del registro e le chiavi delle applicazioni, che
hanno i nomi dei rispettivi produttori. Segnaliamo in particolare le sottochiavi
Classes, Clients, Microsoft, ODBC, Policies, Program Groups, Secure
e Voice. Non basterebbe un intero libro per descrivere in dettaglio
questa sezione del registro, perciò cominceremo con l'introdurre
l'argomento.

Classes
La sottochiave Classes contiene le stesse voci presentate come
alias nella root key HKEY_CLASSES_ROOT. Le sottochiavi sono due
tipi; quelle di tipo estensione-file associano le applicazioni installate sul
computer con i tipi dei file, identificati dalle rispettive estensioni. Queste
associazioni sono visibili e modificabili tramite Opzioni cartella
nel menu Strumenti di Esplora risorse.
Le sottochiavi di tipo definizione-classe contengono informazioni associate
a oggetti COM. COM (Component Object Model) è un'architettura
Microsoft per costruire applicazioni basate su componenti software; ogni oggetto
COM ha un'identità unica e mostra le proprie interfacce in modo da essere
accessibile da altri componenti e applicazioni. Il modello COM supera l'iniziale
versione di OLE (Object Linking and Embedding) e il relativo
meccanismo DDE (Dynamic Data Exchange) di comunicazione tra
processi, fornendo meccanismi più flessibili, indipendenti dal linguaggio
e già abilitati alla comunicazione tra processi. I dati contenuti nella
seconda parte di Classes specificano quindi informazioni che hanno
a che fare con la struttura dei programmi, le loro interfacce e i legami con
altri moduli. Queste informazioni sono create da programmi appositi con supporto
COM e di solito non sono modificate via editor.

Clients
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Clients contiene informazioni su relazioni
client-server e in particolare le informazioni utilizzate da Windows per servizi
di posta elettronica e associati. Vi si trovano diverse sottochiavi utilizzate
da Outlook e da Outlook Express, come Calendar, Contacts, Mail
e News, più ulteriori sottochiavi utilizzate da altre applicazioni Microsoft
come Office, Internet Explorer, Messenger e
Media Player.

Microsoft
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft è l'elemento più
voluminoso della chiave SOFTWARE, visto il numero dei componenti
descritti. Una delle sue sottochiavi di maggiore importanza è HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows
NT\CurrentVersion
, che contiene informazioni sul tipo di installazione
e sul software che supporta i servizi di sistema.
Tre sottochiavi di Microsoft\Windows NT\CurrentVersion particolarmente
utili per i sistemisti sono: HotFix con sottochiavi per ogni patch
installata via Windows Update, ProfileList con una sottochiave
per ogni profilo utente e Winlogon contenente valori che definiscono
il processo di logon, incluso il nome dell'ultimo utente collegato.

ODBC
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\ODBC contiene informazioni riguardanti
la Open Database Connectivity, che permette ai programmi di accedere ai dati
contenuti nei database di altre applicazioni.
Esempi di driver ODBC comuni sono quelli per Access, Oracle, SQL Server,
FoxPro
e dBase.

Policies
La sottochiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies contiene impostazioni
per le conferenze in Rete e per i certificati di sistema.

Program Groups
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Program Groups contiene la sola voce
ConvertedToLinks, che indica se i gruppi di programmi esistenti
in una versione precedente di Windows sono stati convertiti in occasione dell'aggiornamento
a XP. Se Windows XP è stato installato da zero, Program Groups
non ha sottochiavi.

...continua

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here