Il raddoppio prestazionale

Secondo i suoi sviluppatori, il motore del sistema operativo nasce per supportare un aumento del 100% nelle prestazioni.

Il motto della squadra di sviluppo di W.net è "2x o morte", il che ha portato al raddoppio dichiarato delle prestazioni nelle seguenti aree: applicazioni transazionali (Tpc-c), Active Directory, Web server, file server. Sul fronte transazionale si è ottimizzato il kernel di sistema, le Active Directory sono state interamente riviste per snellire le operazioni di replica e di amministrazione, Iis 6 (Internet Information Server) è stato rifatto da zero e, infine, sul fronte dei file server, il salto non è solo prestazionale, ma cambia completamente il modo di gestire i sistemi di storage.


Molti miglioramenti saranno già disponibili sul server singolo, ma il salto di qualità nella gestione delle Active Directory richiede un upgrade generale dell'intera "foresta" di server.


Ciò probabilmente diluirà nel tempo i benefici della nuova piattaforma, che d'altro canto dovrà muoversi anche al passo con l'evoluzione dei server applicativi che vanno a completare la famiglia .net. Sql Server 2000 può già lavorare con .net, ma ne sfrutterà appieno le prerogative con l'arrivo della versione Yukon, oggi in beta test. Yukon, infatti, realizzerà un'integrazione profonda a livello di strutture Xml e Soap. Exchange Server 2000, dopo gli aggiornamenti, si integra con le nuove Active Directory, ma richiede ancora l'impiego di server Windows 2000, il che impedisce il pieno sfruttamento delle nuove Directory. Dovremo aspettare, presumibilmente, il prossimo rilascio, probabilmente nel 2003, prima che il passaggio possa essere completo. Gli altri server specializzati come BizTalk 2002, per le applicazioni e-business, Commerce 2002 e i vari server amministrativi sono anch'essi in via di aggiornamento.



 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here