Il primo milione di notebook di Toshiba Italia

Con l’anno fiscale 2005, la società conclude il suo primo ventennio di attività e con i 265.000 notebook venduti (+44% rispetto al 2004) arriva a un globale a sei cifre. La previsione per il 2006 indica 425.000 macchine vendute

«Toshiba is back». È questo lo slogan con cui
Pieter Ickx, general manager della divisione Computer Systems di Toshiba Europe
in Italia, ha voluto enfatizzare i risultati ottenuti dalla società nel 2005. È
pur vero che l'anno fiscale si conclude il 31 marzo, ma a questo punto le somme
che si possono tirare non differiranno molto dal risultato definitivo.


Con grande soddisfazione, Ickx ha sottolineato che con i 265.000 notebook
venduti (+44% rispetto al 2004) la filiale italiana di Toshiba ha raggiunto in
venti anni di vita il milione di macchine vendute. Ma ancor più soddisfatto ha
anticipato che il forecast per il fiscal year 2006 indica 425.000 macchine
(+60%). «In pratica - ha affermato Ickx -, in un anno dovremmo
vendere quasi la metà dei notebook che siamo riusciti a vendere in vent'anni.
Questo dimostra che Toshiba è tornata e che vuole di nuovo vestire i panni di
leader come un tempo
».


Sul piano del valore, il 2005 dovrebbe chiudersi con un giro d'affari attorno
ai 250 milioni di euro, con un aumento di circa il 24% rispetto al 2004.


La famiglia di notebook che nel 2005 ha registrato le vendite maggiori (76%
del volume totale) è quella che racchiude tutte le serie Satellite. Nonostante
questa serie rappresenti l'offerta consumer, Toshiba ha puntualizzato che alcuni
modelli, come ad esempio i Satellite M70, hanno riscosso un certo successo anche
tra i clienti business, in particolare delle piccole e medie imprese.


Per raggiungere l'obiettivo di 425.000 macchine vendute, le novità su cui
intende puntare quest'anno la società sono le serie Tecra S3, M5 e A7, il Tablet
Pc Portégé M400 e i Satellite P100 e A100. La peculiarità che caratterizza in
modo trasversale tutte queste nuove linee è l'introduzione dell'architettura
Mobile Centrino Duo. Le nuove serie Tecra e il Portégé M400 possono
poi avvantaggiarsi della presenza del pacchetto EasyGuard, volto ad assicurare
l'integrità dei dati a fronte di ogni possibile danneggiamento, caduta
accidentale o versamento di liquido sulla tastiera. Ma non solo, EasyGuard
arriva sino a offrire una vera funzione antifurto (serie S3).


Destinato invece all'intrattenimento è il Qosmio G30, il primo portatile
Windows Media Center dotato di lettore Hd-Dvd che consente di riprodurre
film in alta definizione. Ma il computer offre anche un audio di
qualità (dispone di un nuovo sistema di amplificazione digitale a 1 bit ad alta
fedeltà) e permette la visione di programmi Tv, anche senza avviare
Windows.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here