Il primo chip Turbo Decoder per terminali Umts e Hsdpa

Realizzato nei Bell Labs di Lucent Technologies per i terminali wireless di terza generazione, permette la codifica dei dati a una velocità di 24Mbit al secondo

13 febbraio 2003 Nel corso dell'International Solid State Circuits Conference organizzata dalla Ieee, Lucent Technologies ha presentato un nuovo chip per la comunicazione mobile che consente la codifica dei dati alla velocità di 24 megabit al secondo. Realizzato nei Bell Labs del vendor statunitense, il Turbo Decoder per terminali wireless di terza generazione, supporta anche lo standard Hsdpa (High Speed Downlink Packet Access) ed è in grado di gestire dati a una velocità dieci volte superiore alle reti mobile attuali. L'idea sarebbe quella di concedere in licenza ai produttori di terminali wireless componenti dalle performance elevate e dal consumo ridotto, allo scopo di rendere i dispositivi Hsdpa una realtà commerciale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here