Il piccolo che pensa in grande: Cusago (Mi)

Venticinque dipendenti e tremila abitanti. Piccoli numeri che non hanno impedito al comune di Cusago, nella cintura milanese, di far evolvere la propria It. Una sola differenza rispetto ai cugini più grandi: la gestione è fatta in outsourcing. «Sulla s …

Venticinque dipendenti e tremila abitanti. Piccoli numeri che non hanno impedito al comune di Cusago, nella cintura milanese, di far evolvere la propria It. Una sola differenza rispetto ai cugini più grandi: la gestione è fatta in outsourcing. «Sulla scelta di affidarci a una società esterna - spiega Daniela Pallazzoli, assessore all'Ecologia, Ambiente, Trasporti, Personale del comune - incide il fatto che il nostro ente è piuttosto piccolo, con esigenze di informatizzazione normali. Per questo motivo, finora, non si è investito in una risorsa dedicata al Ced». Da dieci anni, quindi, l'It è in mano a Pietro Paris, di Netech. «In questi anni - dice - mi sono rapportato con vari referenti interni, tutti interessati a migliorare i sistemi». Il parco macchine è aggiornato ogni due anni, la manutenzione è costante, le nuove tecnologie hardware e software sono sotto la lente. La spesa totale, per gestire l'It, non raggiunge i 20.000 euro, suddivisi in 7.000 per la manutenzione hardware, software e di rete e i restanti per l'aggiornamento tecnologico. Anche il sito Web è gestito da una società terza.


«Un comune di questa dimensione non può investire eccessive risorse nell'It - aggiunge Paris -, ma nonostante ciò, tecnologicamente parlando, Cusago può dirsi avanzato. Un risultato che è stato raggiunto utilizzando sistemi opensource per il file server, il mail server e il firewall, che hanno tenuto bassi i costi».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here