Il nuovo chipset Firechip apre la strada a WatchGuard in Italia

WatchGuard Technologies ha ideato un nuovo chipset, su cui viene installato un firewall ed una VPN, da utilizzare per la nuova ed emergente generazione di modem broadband cable, xDSL e ISDN, per gateway e per altri prodotti a basso costo per l’accesso …

WatchGuard Technologies ha ideato un nuovo chipset, su cui viene
installato un firewall ed una VPN, da utilizzare per la nuova ed
emergente generazione di modem broadband cable, xDSL e ISDN, per
gateway e per altri prodotti a basso costo per l'accesso a Internet,
destinati alle piccole imprese e ai privati. Firechip sarà
disponibile, senza pagamento di alcuna royalty, alla fine dell'anno
in corso e sarà offerto ai partner OEM insieme al potente software
LiveSecurity di WatchGuard, in grado di fornire automaticamente
update per la protezione delle VPN e la sicurezza in Internet.
Firechip di WatchGuard, quando viene integrato in un prodotto
Internet, permette agli utenti di attivare i dispositivi di sicurezza
che desiderano, collegandosi semplicemente ad un particolare sito
web. Per esempio, potranno attivare firewall, VPN e dispositivi di
filtraggio dei contenuti web sia individualmente che in qualsiasi
combinazione, pagando una tantum. Gli OEM ricaveranno profitti sia
dalla vendita dei dispositivi e sia dagli abbonamenti LiveSecurity,
il servizio di aggiornamento automatico dei dispositivi di sicurezza
in Internet che si propone di proteggere la rete dalle minacce
rappresentate dai virus e dai sempre più evoluti attacchi degli
hackers.
Sono iniziate anche le consegne di WatchGuard SOHO 2.1, la nuova
versione della soluzione firewall e VPN per la protezione dei piccoli
uffici e dei telelavoratori durante le operazioni di accesso alle
risorse aziendali tramite collegamento Internet a banda larga. La
versione 2.1 offre la possibilità di effettuare il blocco del web e
permette una gestione flessibile consentendo agli amministratori di
sistema di specificare l'accesso a servizi molto utilizzati e che
utilizzano appieno la banda, come NetMeeting(r), IRC (Chat) e ICQ
(AOL Instant Messengersm). La versione SOHO_tc di WatchGuard offre un
ulteriore vantaggio per i telelavoratori poiché comprende un
collegamento VPN IPSec in grado di assicurare le comunicazioni tra
tutti gli utenti, sia presso il loro domicilio che presso la sede
dell'azienda.
WatchGuard SOHO 2.1 (in foto) è gestibile in modo centralizzato da un
service provider che utilizzi il sistema WatchGuard per MSS. Si
tratta di un sistema di sicurezza implementato già da più di 50
service provider in tutto il mondo, tra i quali menzioniamo Deutsche
Telekom, Genuity (precedentemente GTE Internetworking), KPN Royal
Dutch Telecom, PSInet, Verio ed UUNet.
In Italia è stato recentemente firmato un accordo di distribuzione
con un importante attore del mercato, OPC Lan, il quale ha anche in
programma un aggressivo piano di diffusione del modello base del
firewall, un red box di tipo entry level che si propone di aggredire
con politiche di prezzo particolari, il segmento homeuser proiettato
alla connettività di tipo xDSL/CableModem e via dicendo. I prezzi di
quest'ultimo modello si avvicinano di poco al milione di lire, al
quale bisogna aggiungere il prezzo del router.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here