Il mondo delle mappe on line dopo Google e le Api

Google Earth e Maps hanno contribuito a rivoluzionare il settore. Che fa gola anche a Microsoft, Yahoo e Amazon

Lo spartiacque si chiama Google earth. Da quando ha debuttato sul Web il
mondo delle mappe non è stato più lo stesso. In un momento tutto ciò che
esisteva prima è sembrato vecchio, obsoleto. Da mandare in soffitta. Perché se
con Google Maps l'innovazione non era stata clamorosa con Earth si volta pagina.
Le cartine fatte con le foto satellitari che permettono differenti livelli di
dettaglio non solo cambiano completamente i servizi di localizzazione, la
semplice ricerca di luoghi e strade, ma danno anche il via a una serie
di nuovi servizi
e possibilità di business in parte ancora da
esplorare.


Il semplice servizio di foto satellitari non era però sufficiente. Ci
volevano anche le Api, Application programming interfaces, che
permettono ai programmatori esterni di sviluppare nuovi servizi. La rivoluzione
delle mappe, spiega la Technology review del Massachusetts institute of
technology “potrebbe cambiare il nostro modo di rapportarci al Web mondiale.
Chi per esempio utilizza gli smartphone e Pda senza fili dotati
di tecnologie di localizzazione potrebbe essere ben preso in grado di
rintracciare le notizie, foto, video e cenni storici relativi al luogo in cui si
trova, unitamente alla pubblicità e a elenchi di negozi, ristoranti, luoghi di
intrattenimento e centri commerciali”
.


Il business potenziale è enorme e Yahoo e Microsoft lanciano servizi
di mappe
 ma che ricalcano anche Google earth. Al trio consuerto si
aggiunge Amazon che lancia un servizio tramite il quale arriva al dettaglio
delle immagini dei due lati di una strada di alcune città. Come spesso
succede ultimamente, il servizio di Google sembra avere una marcia in più anche
perché dà luogo a business paralleli come quello della pubblicità sui tetti
delle case. Succede naturalmente negli Stati Uniti dove qualcuno ha pensato di
disegnare loghi aziendali o marchi sopra gli edifici in modo che quando il
satellite riprende le immagini per Google si porti via anche la pubblicità. Ma
ci sono business e servizi più interessanti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here