Il marketplace dell’acciaio sfrutta l’outsourcing

U-steel è una piazza virtuale realizzata da Hewlett-Packard su piattaforma BroadVision. Il servizio è gestito totalmente in hosting, dalla fornitura dei locali ai server e sistemi di storage fino all’attività di monitoraggio, che si occupa di garantire gli Sla

Lanciato nel settembre del 2000 da vari partner
(Coface, Gruppo Falck, Mastr@, Gruppo Tc, Sopaf e Mittel Generale
Investimenti), U-steel è un  marketplace indipendente che si pone
l'obiettivo di connettere gli operatori del settore dell'acciaio, migliorare
il potere d'acquisto dei consumatori e ampliare i mercati.
Dal punto di
vista applicativo, U-steel ha scelto la piattaforma di BroadVision, mentre a
Hewlett-Packard sono state affidate l'implementazione e la
personalizzazione, oltre che il supporto dell'intero progetto. Hp ha fornito
in outsourcing sia il servizio di gestione che l'infrastruttura (locali,
elettricità e gruppi di continuità, sistemi di sicurezza, antincendio, reti
locali) e la piattaforma hardware necessaria, ospitata presso l'Outsourcing
Operation Center italiano di Hp. L'infrastruttura complessiva, che
poggia su server Unix e soluzioni storage di Hp, è controllata
attraverso un monitoraggio costante, che rileva tutti gli eventi che
possono causare un superamento delle soglie impostate nei parametri
chiave di funzionamento.
Hp ha utilizzato la metodologia standard
applicata nel caso di realtà complesse, che si può riassumere in tre fasi.
In quella di startup sono state definite le attività per la gestione
dell'infrastruttura, con la specifica di ruoli, processi e obiettivi, in
collaborazione con il personale di U-steel. In quella di implementazione si
è provveduto all'installazione di hardware e software, al test, alla
verifica delle connessioni di rete, degli strumenti di gestione e di
reporting e alla formazione del personale operativo. La fase di
produzione prevede la verifica dell'operatività del servizio secondo i
termini concordati nel Service level agreement (Sla), con relativo controllo
di qualità.
Il servizio, nel complesso, è stato studiato per essere
disponibile con un livello di uptime dei sistemi del 99% su base mensile:
ogni eventuale interruzione comporta automaticamente l'attivazione di un
processo di ripristino della piena operatività.
L'integrità è assicurata
attraverso procedure di backup dei server, mentre la capacità di adattamento
è preventivamente concordata con il minimo periodo di interruzione del
servizio. Hp gestisce la configurazione dei servizi e le performance, e si
occupa di introdurre eventuali modifiche ai parametri di funzionamento dei
sistemi per esigenze di ottimizzazione, gestendo anche le problematiche
di malfunzionamento che richiedono cambiamenti di configurazione.
A
fronte di un evento critico (sul sistema operativo, sul database o su
procedure batch) il servizio di presidio e monitoraggio attiva la figura
professionale adeguata per procedere alla risoluzione dell'evento, mentre è
sempre assicurato un supporto di manutenzione hardware.
Per quanto
riguarda gli aspetti di sicurezza, invece, sono state concordate con U-steel
policy specifiche per quanto riguarda le procedure di login ai server, la
configurazione dei diritti degli utenti nell'utilizzo di risorse di rete, la
gestione delle password, degli accessi e degli account privilegiati, il
monitoraggio del sistema di rilevamento delle intrusioni e l'implementazione
delle regole di firewall.
A uso del personale sistemistico di U-steel,
infine, è stato attivato presso il centro Hp un servizio di help e service
desk, volto a risolvere gli inconvenienti segnalati e a informare chi ha
effettuato la chiamata sullo stato del problema, fino alla notifica
dell'avvenuta risoluzione.  

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome