Il Libro Unico diventa digitale

La nuova soluzione “Docsweb Inaz” è frutto della collaborazione tecnologica con Sbi Italia

Inaz, specializzata nel software e servizi per l’amministrazione del personale in Italia, ha introdotto una nuova soluzione per l’archiviazione digitale del Libro Unico del Lavoro con conservazione sostitutiva, eliminando così la documentazione cartacea secondo quanto previsto dalla normativa.


La nuova soluzione “Docsweb Inaz” è frutto della collaborazione tecnologica con Sbi Italia, uno dei maggiori protagonisti in campo nazionale nell’ambito del document management e conservazione sostitutiva.


Attraverso tale soluzione, Inaz estende le funzionalità della propria offerta per l’amministrazione del personale e permette ai propri clienti di gestire l’archiviazione elettronica del Libro Unico del Lavoro e più in generale di tutti dati relativi al personale.


A partire dal 1° gennaio 2009, il Libro Unico del Lavoro (Lul) ha riunito in un unico documento Libro matricola, Libro presenze e Libro paghe permettendo alle aziende di ottimizzare e semplificare i processi di elaborazione e gestione. Docsweb Inaz, in tale ambito, permette la completa dematerializzazione del Libro Unico secondo quanto previsto dal nuovo articolo 2215-bis del Codice Civile, che finalmente dà la possibilità di conservare libri obbligatori e altre scritture contabili nel solo formato digitale. Ciò avviene con l’apposizione della firma digitale e della marcatura temporale. Quest’ultima “sigilla” il documento attestandone la validità e l’immodificabilità alla data e ora indicata.


La soluzione Docsweb Inaz costituisce un’estensione del software paghe di Inaz e assume un particolare significato per il mondo delle imprese in Italia, se solo si considera che sono più di 2 milioni i lavoratori, privati e pubblici, la cui retribuzione viene elaborata attraverso il software e i servizi di Inaz. Le elaborazioni sono svolte direttamente dalle aziende, dalle strutture locali di Inaz o dagli studi professionali (Consulenti del lavoro).


Le aziende ed enti potranno pertanto ricorrere alla soluzione Inaz o con l’utilizzo in proprio del software o ricevendo in formato elettronico i documenti trattati a norma di legge e progressivamente aggiornati nel corso dell’anno in modalità di outsourcing attraverso le strutture di servizio Inaz.


Inaz ha anche annunciato la disponibilità dell’archiviazione digitale sia nella forma della conservazione sostitutiva del Lul sia in quella per la gestione documentale di: Lul, cedolini, fogli presenze, Cud, 770, Autoliquidazione Inail, F24-Ep, Dm10/2, Dma, Inpdap, Dmag, Dl86/88, Prospetto Tfr e liquidazione e pratiche malattia. Grazie alla partnership annunciata, Docsweb Inaz sarà disponibile nelle versioni Base (dedicata alla gestione del Libro Unico), Avanzata ed Estesa, rispettivamente con moduli che si integrano con applicazioni nel campo dell’amministrazione del personale, nonché di altre attività di gestione documentale in ambito aziendale proprie dell’ambiente Docsweb di Sbi Italia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here