Il Lazio sostiene le reti d’impresa

Stanziati 50 milioni di euro per incentivare la condivisione di conoscenze tra le imprese, la razionalizzazione dei costi e la capacità di innovazione.

La Regione Lazio mette a
disposizione 50 milioni di euro
a fondo perduto
a sostegno delle aziende del Lazio per incentivare la condivisione
di conoscenze
, la razionalizzazione dei costi, la capacità
di innovazione
.

Sono questi gli obiettivi del nuovo bando "Insieme per vincere",
gestito da Sviluppo Lazio per conto della Regione che
prevede tre tipi di azioni corrispondenti ad altrettante
tipologie di progetto imprenditoriale dei settori dell’industria, dell’artigianato
e dei servizi alla produzione.
La prima Start Up Reti riguarda i progetti
imprenditoriali finalizzati alla costituzione di aggregazioni tra Pmi nella
forma del "Contratto di rete".
Investimenti in Rete interessa, invece, i progetti
imprenditoriali finalizzati alla realizzazione del "Programma comune di rete"
da parte di Pmi e dei loro investimenti innovativi.
Infine, Valore Aggiunto Lazio – Val: riguarda le aggregazioni
tra grande imprese e Pmi in relazione all'innovazione di prodotto.

I Progetti imprenditoriali finanziabili
sono rispettivamente:

Start
Up Reti
. Le spese per l’acquisizione di servizi reali necessarie
a elaborare il programma di
rete e a pervenire alla stipula del Contratto di rete.

Investimenti in Rete. Le spese per investimenti
materiali, immateriali e per l’acquisizione di servizi reali finalizzate a realizzare il progetto imprenditoriale comune.

ValValore Aggiunto Lazio. Le spese per attività di Ricerca industriale, Sviluppo sperimentale e aAcquisizione di diritti di proprietà industriale, realizzate
in maniera congiunta  dal Capofila Val e dalle Pmii dell’aggregazione, eventualmente anche in collaborazione con organismi di ricerca. Per le sole piccole e medie imprese le spese per l’acquisizione di servizi reali, per diritti di proprietà industriale e per gli investimenti connessi all’attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale o comunque finalizzati al loro innovazione tecnologica, organizzativa e di mercato allo scopo di consolidare legami stabili con il Capofila Val.

Le risorse stanziate sono pari a complessivamente a 50.000.000 di euro di cui:

- “Start-up di reti”: 4.000.000 euro (fino al 31 dicembre 2014) qualora al
31 dicembre 2013 risultino concessi
almeno 2.000.000,00 euro;

- “Investimenti in rete” e “Valore Aggiunto Lazio”: 46.000.000 euro
(elevabili ad 48.000.000,00 euro nel
caso di mancato
assorbimento da parte
dei progetti “Start-up di reti”
di contributi per almeno 2.000.000,00 euro fino
al 31 dicembre 2013).

Dimensione degli investimenti ammissibili:

Start Up Reti: min. 50.000 euro, max. 200.000 euro.

Investimenti in
Rete
: min. 250.000 euro, max. 50% dell’Indice Sintetico di Complessità organizzativa1.

Val – Valore Aggiunto
Lazio:
min. 2 milioni, max. 100% dell’Indice Sintetico di Complessità organizzativa delle sole Pmi aggregate, e comunque max. 10 milioni.

L’Avviso pubblico sarà aperto dalle ore 9 del giorno successivo alla
pubblicazione sul Burl fino al 30 giugno 2014 oppure fino a esaurimento delle
risorse stanziate.

Per tutte e tre le tipologie, le domande devono essere presentate
esclusivamente per via telematica attraverso il sito www.sviluppo.lazio.it.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here