Il Gigabit Ethernet catalizza il mondo Lan

Dallo Smau al prossimo Networld+Interop, la tecnologia Ethernet fa mostradi se, presso costruttori specializzati e non. Se da un lato, Nbase vantainstallazioni gia attive, dall’altro Bay Networks mette a fruttol’acquisizione Rapid City.

Sale la febbre per l'alta velocità nelle reti locali. E la Gigabit
Ethernet diventa l'elemento che non può mancare nell'offerta delle aziende
.
Tutti ne parlano, ma non tutti hanno i prodotti. Molte novità sono state
già esibite all'ultimo Smau e altrettante sono attese per l'imminente
Networld+Interop di Parigi.
La prima a parlare di Ethernet a 1 Gbps fu Nbase Communications, più di un
anno fa. Oggi, dopo l'acquisizione di Fibronics, l'azienda è presente in
Italia con il distributore a valore aggiunto Eds Lan, di cui detiene il 50%
delle azioni e può vantare installazioni già attive anche nel nostro Pae
se
presso il Cnr di Napoli, l'azienda municipale Mt di Genova e altre.
L'offerta della società statunitense è costituita dal sistema GigaFrame,
composto dalla famiglia di prodotti MegaSwitch, che comprende commutatori
per desktop, workgroup e backbone (dal piano all'intera azienda). Cuore
della soluzione è la tecnologia DirectIp Switching, che realizza la
commutazione al livello 3 del modello di riferimento Osi.
Al top della gamma si posiziona il modello Nh 3012, che permette di
realizzare un collapsed backbone in Gigabit Ethernet. Sono disponibili ben
12 porte 1000BaseTx e/o 48 porte 10/100 autosensing, tutte commutabili.
Usando la fibra ottica si possono raggiungere distanze anche di 110 km. Il
prezzo all'utente finale è di circa 30mila dollari, ma varia in funzione
della configurazione.
Se NBase è stata la prima a rilasciare i prodotti, Prominet, rappresentata
in Italia da Telena di Milano, è quella che ha fatto della Gigabit Etherne
t
un cavallo di battaglia. La società statunitense ha presentato al
Networld+Interop di Las Vegas P550 Cajun Switch, premiato in quella sede
per le prestazioni dimostrate. Si parla di una capacità di backplane di
41,6 Gbps, di un throughput di ben 23 Gbps e di 33 milioni di pacchetti al
secondo (Mpps) trattati nella configurazione con la massima densità di
porte. Per quanto riguarda le possibili configurazioni, sono disponibili
moduli Gigabit Ethernet a 2 e 4 porte, moduli Fast Ethernet a 10 porte in
fibra e moduli Ethernet 10/100 a 20 porte.
Naturalmente, i "grandi" delle reti sono più che interessati alla
GigaEthernet. Bay Networks ha colmato il ritardo acquisendo la scorsa
estate la start up Rapid City e ne ha già rimarchiato i prodotti, lanciand
o
la linea di switch Accelar. Di fatto questa comprende i modelli Accelar
100, consistenti nei commutatori Fast Ethernet della precedente serie
Switch Node, e la famiglia Accelar 1000, sulla quale Bay Networks ha
introdotto le funzionalità di route-switching.
Accelar 1000 si compone di tre modelli, al momento. Il primo di questi è
il 1100, unità stand alone con 16 porte 10/100 autosensing e due slot di
espansione che possono ospitare moduli a 8 porte 10/100, a 4 porte
100BaseFx o a 2 porte 1000Sx/Lx. Accelar 1100 è dotato di uno switch fabri
c
da 9 Gbps ed è capace di trattare 6,5 Mpps. Un po' di potenza in meno (7,5
Gbps di switch fabric e 5 Mpps trattati), ma maggiore densità di porte
raggiungibile con Accelar 1250. Chassis da 4 slot, uno dedicato al Silicon
Switch Fabric, può ospitare gli stessi moduli del 1100, ma con numero di
porte raddoppiato per quanto riguarda il 10/100 e il 100BaseTx. Accelar
1200, infine, è uno chassis composto da due Accelar 1250.
Altri vendor hanno presentato prodotti "Gigabit ready", ma si pongono in
"aspettativa". Atteso per dicembre è lo GigaSwitch/Ethernet di Digital. Si
tratta di un dispositivo destinato alle interconnessioni in fibra ottica di
switch di backbone e al collegamento di server ad alte prestazioni. "
caratterizzato da una elevata ridondanza, modulabile in funzione del numer
o
di slot riempiti, che sono in totale sette. I moduli disponibili, oltre a
quello che contiene la Cpu (ridondabile), offrono due o quattro porte
Gigabit full duplex, 10 porte Ethernet 100Base-Fx e 20 porte
Ethernet10/100BaseTx. Lo switch supporta la commutazione Ip e Ipx di
livello 3, è in grado di gestire 10 Mpps e permette la creazione di 1024
Lan virtuali. Il nuovo prodotto sarà disponibile a dicembre a un prezzo
base intorno a 40 milioni di lire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here