Il Gigabit Computing di Compaq

Compaq Computer ha presentato i primi prodotti Gigabit Ethernet (di derivazione Extreme Networks), che estendono la propria offerta di dispositivi di networking. Abbiamo chiesto a Erik Cotman, direttore del Communications Group di Compaq a livello Emea …

Compaq Computer ha presentato i primi prodotti Gigabit Ethernet (di
derivazione Extreme Networks), che estendono la propria offerta di
dispositivi di networking.
Abbiamo chiesto a Erik Cotman, direttore del Communications Group di Compaq
a livello Emea, che importanza dà l'azienda texana al networking e se vede
le reti come un "optional" per i server. Cotman ha risposto: "Sicuramente
il networking è più che un semplice optional per noi, ma certamente Comp
aq
non intende competere con i fornitori di dispositivi di rete come Cisco,
3Com o Bay Networks. Il networking è per noi un elemento fondamentale
dell'enterprise computing". Un enterprise computing che Compaq, per
l'occasione, ribattezza Gigabit Computing. In estrema sintesi, in un mondo,
quello informatico, in cui la capacità delle reti e la potenza dei compute
r
sono in continuo aumento in una gara a superarsi vicendevolmente, Compaq
propone un modello di sistema informativo client-server, riempiendo il
"buco" tra il client e il server, da sempre punti di forza della propria
offerta. E in questo buco altro non c'è se non la rete. Con i prodotti
Gigabit, la società texana amplia il proprio portafoglio verso la fascia
alta del mercato.
I prodotti presentati sono due, derivanti, come accennato, dalla tecnologia
implementata da Extreme Networks sulla gamma Summit (si veda "Linea Edp On
Line" del 14/3/98). Si tratta di due switch, denominati Enterprise Gigabit
5411 e 5422, che forniscono un'architettura fault tolerant con
alimentazione e altre caratteristiche ridondanti. I commutatori dispongono
rispettivamente di 8 e 16 porte 10/100BaseTx autosensing, 3 e 6 porte
1000BaseSx. Di fatto, il modello 5422, che raddoppia un po' tutto rispetto
al "fratello minore" 5411, offre una capacità di routing-switching da 32
Gbps sul backplane e di trattamento di 11,3 milioni di pacchetti al
secondo. Fortunatamente non raddoppia il prezzo che, Iva esclusa, è di 36
milioni 665mila lire per il modello più piccolo e di 48 milioni 190mila
lire per il 5422.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome