Il cloud? Guida una nuova domanda nel mondo consumer

A colloquio con Farouk Hemrai, Ceo di Distree Events. Dall’edizione 2011 di Distree XXL qualche segnale per distributori e retailer.

Sono passate poche settimane dalla chiusura dell'edizione 2011 di Distree XXL, la manifestazione che nel mese di marzo ha riunito oltre 1.000 operatori della distribuzione europea, tra vendor, distributori ed executive del mondo retail.
Un evento che Distree Events, la società che ne è promotrice e organizzatrice, replicherà tra una decina di giorni a Fujairah, per il mercato mediorientale, per poi spostarsi nei prossimi mesi a San Pietroburgo e a San Paolo del Brasile.

Abbiamo perciò chiesto a Farouk Hemrai, Ceo di Distree Events, di illustrarci gli obiettivi della manifestazione e il suo significato per il mondo del trade.
“Distree Events è nata tredici anni fa come società di servizi per il canale It e della consumer electronics. Organizziamo una serie di eventi in Europa, Medio Oriente, Russia e America Latina con l'obiettivo di dar vita a occasioni di incontro one-to-one tra vendor e partner in un'ottica di sviluppo del canale”, spiega Hemrai, che parla di un modello di business cost-effective che negli ultimi dieci anni è riuscito a coinvolgere oltre 10.000 senior executive da più di 80 Paesi diversi.

L'edizione dedicata all'area Emea si è svolta a nel principato di Monaco lungo l'arco di tre giorni: ”Vi hanno preso parte senior executive di 400 distributori, 130 vendor e dei 50 più importanti retailer ed etailer della regione. Nelle fasi di preregistrazione sono stati organizzati oltre 5000 meeting one-to-one e qualche altro centinaio di incontri sono stati organizzati direttamente sul posto con il supporto della squadra organizzativa”.
Una partecipazione che nella visione di Hemrai corrisponde a un obiettivo raggiunto: ”Mettere i vendor dei comparti Ict e Consumer Electronics a doretto contatto con i principali buyer della regione Emea”.

Nel corso della tre giorni non sono mancati gli incontri con analisti ed esperti del settore che hanno cercato di fotografare la situazione del comparto, senza dimenticare le prospettive future.
”Dalle relazioni presentate quest'anno emerge che il mercato della distribuzione europea è in ripresa e che le prospettive per questo 2011 si attestano a crescite a una cifra per la maggioranza dei player. Si tratta di crescite modeste, ma se si pensa all'erosione dei prezzi sui canali It e Consumer Electronics, ogni segnale positive, per quanto piccolo, va letto come incoraggiante”.

Nonostante Distree XXL sia un evento focalizzato soprattutto sulla distribuzione a volume, Hemrai guarda positivamente a tutto quanto si sta muovendo sul fronte cloud e SaaS.
”Cloud e SaaS portano con sé nuovi modelli d'uso che stanno stimolando le vendite di dispositivi di accesso in tutta l'area Emea. Basti pensare ai tablet o al mercato degli smartphone: c'è una forte domanda di questi dispositivi sia da parte del mondo consumer sia da parte del mondo business: l'accesso a Internet è parte della quotidianità degli individui, per questo alla domanda di applicazioni e servizi si sta sviluppando in parallelo una domanda di accessori e periferiche. In ogni caso, se è vero che nel mondo business i distributori devono riallineare le loro organizzazioni ai nuovi modelli imposti dal cloud, nel mercato consumer in questo momento il cloud è semplicemente il dirver di una nuova domanda”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here