Il Cio “attacchi” il Cfo

Peter Hinssen, analista e uno dei maggiori esperti europei nel campo delle ricadute dell’It sulla società e autore del libro Business/It fusion, si è confrontato con i Cio intervenuti alla giornata di lavoro organizzata da Lineaedp su come i responsabi …

Peter Hinssen, analista e uno dei maggiori esperti europei nel campo delle ricadute dell'It sulla società e autore del libro Business/It fusion, si è confrontato con i Cio intervenuti alla giornata di lavoro organizzata da Lineaedp su come i responsabili dei sistemi informativi possano e debbano modificare il ruolo della tecnologia in azienda e l'organizzazione stessa.

«Mentre da un lato il business e l'It sono sempre più interconnessi, il dialogo tra Ad e Cio diventa sempre più difficile. Questi ultimi devono saper cambiare. Eppure, nonostante le persone dell'It siano quelle che hanno introdotto i maggiori cambiamenti in azienda negli ultimi 20 anni, faticano a rinnovare se stesse. L'epoca dell'It dei silos è finita, oggi le applicazioni sono interconnesse, interfacciate tra loro e intercambiabili. La struttura It deve diventare il cuore dell'organizzazione, assicurando solidità e flessibilità al tempo stesso. Ma il cambiamento non può avvenire se non diventa chiaro che sono le persone la chiave, con i loro “skill” sempre più ibridi. Il vecchio meccanismo di allineamento tra It e business, su cui è stato detto e scritto tanto, e che a volte non è ancora stato raggiunto, è già stato superato: si va verso la fusione tra It e business. In questa trasformazione, anche la comunicazione deve cambiare, specialmente quella tra il Cio e il Cfo. Il primo deve essere più aggressivo, più proattivo, perché la miglior difesa è l'attacco. Bisogna far capire al management che investire in It nei momenti di crisi aiuta il Roi molto più del taglio degli investimenti. Il Cio, proprio per la sua capacità di analizzare e integrare i processi di business, è arrivato a una conoscenza talmente profonda dell'azienda e ha sviluppato delle qualità tali che potrebbe benissimo aspirare a una carica ancora più elevata in azienda, eppure esiste una sorta di “glass ceiling” che spesso gli impedisce, o gli viene impedito, di fare di più».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome