Il cda litiga. E Stanca minaccia le dimissioni

Con la prima riunione della SoGe ricominciano le liti. Tesoro e Provincia abbandonano l’incontro

Tesoro e Provincia se ne vanno e Lucio Stanca minaccia le dimissioni. Finisce male la riunione del consiglio d'amministrazione della società di gestione dell'Expo a Milano durante la quale il neo presidente Lucio Stanca doveva rivelare anche i nomi dei componenti della squadra. La riunione è stata sospesa e giovedì dovrebbe esserci un altro incontro per parlare della sede. Perché la discussione si è arenata soprattutto sul quartier generale della SoGe che Stanca vorrebbe a Palazzo Reale, nel cuore di Milano. Si tratta di una sede prestigiosa, offerta dal Comune che è fra i promotori della manifestazione al prezzo di 1,150 milioni di euro l'anno.


Per risparmiare la Provincia ha offerto gratuitamente la disponibilità di Villa Schleiber che si trova però in periferia, a Quarto Oggiaro.


A Stanca questa soluzione non piace e per questo è scopiato il dissidio con il rappresentante del Tesoro, Leonardo Carioni, e quello della provincia di Milano, Enrico Corali, che hanno abbandonato la seduta.
Da qui le minacciate dimissioni di Stanca. Carioni, presidente leghista della Provincia di Como e consigliere in quota del ministro dell'Economia, insieme alla provincia contesta anche la richiesta di Stanca di avere il premio di 150 mila euro anche in caso di mancato raggiungimento degli obiettivi senza la sua responsabilità.


Dietro tutto questo c'è chi sospetta una sorta di complotto per fare naufragare l'Expo con la Lega che si è assunta l'incarico di “guastatore”, una campagna elettorale di mezzo, Letizia Moratti che potrebbe avere ancora qualche risentimento per come è stato fatto fuori il “suo” manager, Paolo Glisenti e la tensione per le scelte relative alla destinazione delle aree di Rho-Pero dopo la manifestazione.


Nulla è filtrato, invece, per quanto riguarda i nomi che faranno parte della squadra di Stanca. Si sa solo che sono previste sei direzioni generali per le infrastrutture, relazioni istituzionali, relazioni internazionali, ufficio legale, finanza, pianificazione, comunicazione e marketing.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here