Home Digitale Ignite 2021: ecco Microsoft Mesh, la piattaforma per la realtà mista

Ignite 2021: ecco Microsoft Mesh, la piattaforma per la realtà mista

In occasione dell’evento virtuale Ignite 2021 ha fatto il suo debutto Microsoft Mesh, la nuova piattaforma per la realtà mista che permette alle persone di sentirsi vicine anche se si trovano in continenti diversi e che offre la possibilità di interagire con contenuti 3D o con i propri interlocutori attraverso app abilitate su qualsiasi dispositivo supportato.

Microsoft Mesh permetterà ai team geograficamente distribuiti di avere riunioni più collaborative, condurre sessioni di progettazione virtuale, assistere gli altri utenti, imparare insieme e ospitare incontri sociali virtuali.

Le persone saranno inizialmente in grado di esprimersi come avatar in queste esperienze virtuali condivise e nel tempo, afferma Microsoft, useranno la tecnologia di Holoportation per proiettare immagini fotorealistiche di sé.

No, Microsoft non è ancora arrivata al teletrasporto: Holoportation è un nuovo tipo di tecnologia di acquisizione 3D che permette di ricostruire, comprimere e trasmettere in tempo reale modelli 3D in alta qualità delle persone.

Microsoft Mesh

La nuova piattaforma Microsoft Mesh è il risultato di anni di ricerca e sviluppo da parte della società di Redmond in aree quali il tracciamento delle mani e degli occhi, lo sviluppo di HoloLens per creare ologrammi persistenti e modelli di intelligenza artificiale che possono creare avatar espressivi.

Basato sulla piattaforma di cloud computing di Microsoft, Mesh beneficia anche delle caratteristiche di sicurezza e privacy di livello enterprise di Azure, così come delle sue vaste risorse di calcolo, dati, intelligenza artificiale e servizi di realtà mista.

Con le applicazioni Mesh-enabled, mette in evidenza Microsoft, i designer e gli ingegneri che lavorano con modelli fisici 3D di qualsiasi tipo (dalle biciclette ai mobili, dai motori a reazione agli stadi sportivi) potrebbero ad esempio apparire come se stessi in uno spazio virtuale condiviso per collaborare e iterare sui modelli olografici, indipendentemente dalla loro posizione fisica.

Microsoft Mesh verrà integrato con Teams e Dynamics 365, e nuove esperienze verranno abilitate dall’ecosistema di partner Microsoft.

La piattaforma Microsoft Mesh nei prossimi mesi offrirà agli sviluppatori una suite completa di strumenti potenziati dall’intelligenza artificiale per avatar, gestione delle sessioni, rendering spaziale, sincronizzazione tra più utenti e Holoportation, per costruire soluzioni collaborative in realtà mista.

Gli standard aperti di Microsoft Mesh offriranno inoltre agli sviluppatori la libertà di poter creare soluzioni che funzioneranno su molti dispositivi diversi: HoloLens 2, una gamma di headset per la realtà virtuale, smartphone, tablet e Pc.

In occasione di Ignite 2021, Microsoft ha annunciato due app costruite sulla piattaforma Mesh. L’anteprima dell’app Microsoft Mesh per HoloLens permette ai membri del team di collaborare a distanza ed è disponibile per il download, mentre è possibile anche richiedere l’accesso a una nuova versione Mesh-enabled di AltspaceVR, che consentirà alle aziende di tenere riunioni e incontri di lavoro in realtà virtuale con caratteristiche di sicurezza di livello enterprise.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php