Identikit del(la) blogger d’Italia

Profiler al lavoro sui blogger italiani.

Il profiler, termine diventato famoso in campo criminale, è lo specialista
che individua i tratti caratteriali di una categoria di individui per desumerne
elementi espliciti e ricorrenti che aiutino l'analisi e la previsione di
specifiche azioni.
L'analisi può essere estesa anche a settori non
criminosi.

E' quanto si fa in generale nel marketing, cercando di
prevedere quali caratteristiche saranno meglio accolte dalla clientela di
determinati prodotti.

La IULM e Splinder hanno fatto lo stesso per i
blogger, identificando il profilo del blogger italiano di contenuti
"identitari", ovvero narrativi, (auto)riflessivi e dai contenuti condivisi con
il pubblico. Ne ho già parlato qui esplicitando le tre categorie di blogger
uscite fuori: giovani esploratori, tessitrici e pionieri.

Ritorno
sull'argomento perché la lettura del materiale gentilmente fornito dalla Iulm mi
ha portato a prendere le caratteristiche più frequenti nel campione indagato
(684 web-interviste).

Ed ecco i risultati.
L'esponente-tipo del
blogging identitario è una studentessa max 27enne, net-dipendente, con
competenze informatiche buone e non legate al blogging e finora autrice non d'un
sito bensì d'un diario cartaceo.
Scrive per affrontare un percorso
individuale di crescita e comunque per (tentare di) lasciare una traccia di sé.


Nell'indagine si colloca per gran parte tra le tessitrici, ma anche il
contributo dei giovani esploratori non dovrebbe essere ridotto. Strano?
Non
direi.
I limiti del "profilo" sono l'individuazione del carattere identitario
e il campione, ridotto in dimensioni.
Ma c'è da chiedersi se un campione più
ampio offrirebbe una risposta molto diversa.
Attendo fiducioso ulteriori
indagini.

Leo Sorge PiùBlog

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here