Idc rilegge le stime sul mercato pc

Il Giappone non riparte e gli Stati Uniti sono ancora molto cauti. Le previsioni scendono al di sotto del 10%, malgrado Cina ed Europa Occidentale.

Idc rilegge le previsioni rilasciate nel mese di novembre
relativamente alle previsioni sul mercato mondiale dei pc.
E
lo fa - purtroppo - al ribasso.
Oggi la società di analisi parla di un
mercato che in tutto il 2005 potrebbe valere qualcosa come 195 milioni di pezzi,
in crescita del 9,7% rispetto ai 178 milioni del 2004.
Un 9,7% inferiore a
quelle stime di novembre, che ancora si attestavano al di sopra di quella soglia
considerata psicologicamente rassicurante del 10%.
Un 9,7% decisamente più
vicino a quanto da tempo dichiarato da Gartner, che da mesi, psicologia o meno,
ha smesso di parlare di crescite a due cifre e si è stabilizzata nell'orbita del
9%.
Quanto al valore, si ridimensiona anche in questo caso: +5,3% a 209
miliardi di dollari.
Due i motivi di questa lettura al ribasso: da un lato la
mancata ripresa dell'economia giapponese, dall'altro una necessaria cautela nel
guardare alle sorti dell'area statunitense.
Dovrebbe andare un po' meglio sul
mercato dell'Europa Occidentale, dal quale ancora si attendono buone
performance, soprattutto per quanto concerne i notebook. Dopo i +40 e +30% del
2003 e del 2004, Idc si attende ancora una crescita nell'ordine del
20%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here