Ibs.it, l’ecommerce italiano diventa maggiorenne

logo Ibs
Il logo di Ibs.it nella sua versione originale

L’ecommerce è diventato oramai una tale consuetudine nelle nostre vite, personali e professionali, che si fa fatica a ricordare come tutto è cominciato.
Invece, oggi che il settore sembra essere dominato e regolato dai big player internazionali, è importante dare il giusto riconoscimento a chi, nel nostro Paese, diede il là, accese per primo i motori.
Lo fece, 18 anni fa, Ibs.it, che proprio il 3 giugno del 1998 non solo andava online con il suo sito, ma soprattutto autorizzava la prima transazione con carta di credito.
Il primo acquisto, ricorda oggi la società con una nota, non fu effettuato da un cliente italiano, ma da un californiano che acquistò una copia de “La concessione del telefono” di Andrea Camilleri.

Per Ibs.it sei milioni di prodotti a listino

Va detto che, come per altri etailer, la vocazione monoprodotto di Ibs si è andata progressivamente ampliando e la società ha portato nel proprio listino non sono i libri fisici e digitali , ma anche musica, film, videogiochi, giocattoli.
Oggi il listino di Ibs conta qualcosa come 6 milioni di prodotti, tra i quali 800.000 libri in lingua italiana, 4 milioni in inglese, 1 milione di ebook, 300.000 tra cd musicali e vinili, 30.000 film nei diversi formati, 19.000 giocattoli e 5.000 videogames.
Il volume degli ordini che annualmente partono dai magazzini di Assago supera il milione e 600.000 pezzi l’anno, con una media di 20.000 prodotti al giorno.
Per quanto riguarda il settore librario, da sempre il cavallo di battaglia della società. Ibs vanta di aver trattato 4.065 diversi editori in questi 18 anni, molti dei quali sconosciuti.
Questa sua capillarità è un atout che le viene riconosciuto dai suoi utenti.
Gli ebook sono arrivati nel 2010, con il catalogo in lancio in occasione del Salone del Libro di Torino.

Le classifiche dei più venduti

Per celebrare la maggiore età, la società ha rilasciato anche qualche informazione sulle sue classifiche.
L’autore più venduto?
Andrea Camilleri, seguito da Geroges Simenon e da J.K. Rowling. Il fatto che il quarto autore sia Geronimo Stilton la dice lunga sull’importanza della letteratura per l’infanzia.
Sul fronte musicale, la classifica è guidata da due italiani, Ligabue e Vasco Rossi, con i Pink Floyd al terzo posto.
Quanto ai film, Mamma mia!, Orgoglio e Pregiudizio e L’era glaciale sono sul podio, seguiti da The Blues Brothers buoni quarti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome