Ibm unisce le divisioni di desktop e laptop

Ibm ha riunite le proprie unità di desktop e notebook. L’intento è quella di creare un nuovo gruppo Personal Computing Device che unisce non solo le linee di prodotti desktop NetVista e portatili ThinkPad, ma anche i loro progetti, lo svi …

Ibm ha riunite le proprie unità di desktop e notebook. L’intento è
quella di creare un nuovo gruppo Personal Computing Device che unisce
non solo le linee di prodotti desktop NetVista e portatili ThinkPad,
ma anche i loro progetti, lo sviluppo e le operazioni di logistica.
Si tratta della seconda più grande riorganizzazione della divisione
Ibm Pc fatta nei mesi recenti. A febbraio, Big Blue ha spostato le
proprie operazioni dei server Intel, fuori dalla sua divisione Pc,
che è stata rinominata divisione Personal Computing e Printing. Con
questa mossa, molti analisti hanno predetto che la divisione Personal
Computer e Printing annuncerà perdite nel primo trimestre. Secondo un
analista del Gartner Group i clienti non fanno differenza tra
prodotti desktop e notebook e gestirli in modo diverso non ha senso.
Lo scorso anno, Ibm ha tagliato un miliardo di dollari nei costi
della propria divisione Pc, ma necessita di comprimerli ulteriormente
per interesse di efficienza. Lo scorso anno, Ibm ha iniziato ad
accorciare il gap tra desktop e portatili introducendo un computer
all-in-one costruito attorno a un display Lcd (Liquid Crystal
Display). La nuova mossa indica che Ibm progetta di focalizzarsi di
più sui differenti tipi di dispositivi che trascendono i tipici
progetti pc, come ha fatto per il ThinkPad TransNote. Il prodotto
mobile in questione unisce un notebook, software di riconoscimento di
scrittura e un notepad.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome