Ibm snellisce i Thinkpad

Ibm pensa di rendere più grandi i propri Thinkpad rimpicciolendoli. La dichiarazione precedente potrebbe sembrare un controsenso o un ambiguo slogan pubblicitario, ma riassume di fatto l’ultima mossa compiuta da Ibm per rendere più appeti …

Ibm pensa di rendere più grandi i propri Thinkpad rimpicciolendoli.
La dichiarazione precedente potrebbe sembrare un controsenso o un
ambiguo slogan pubblicitario, ma riassume di fatto l'ultima mossa
compiuta da Ibm per rendere più appetibili i propri notebook
Thinkpad. La società ha infatti, recentemente, presentato due modelli
di notebook supersottili. I nuovi modelli Thinkpad 240X vengono
proposti a un prezzo base di 1.999 dollari e sono caratterizzati,
rispettivamente, da un peso di 2,9 e 3,2 libbre. Entrambi i modelli
possiedono uno spessore totale di solo 1 pollice. Per assicurare le
più ampie possibilità di connessione esterna i modelli offrono porte
seriali, parallela, Usb, a infrarossi e Rj-11. In questo modo non
sono necessari replicatori di porte o expander aggiuntivi. Le
tastiere proposte possiedono una grandezza pari al 95% di quelle
attualmente utilizzate sugli altri modelli di Thinkpad. Sia il
modello 61U sia il 62U sono basati su Cpu Intel Pentium III a 500
MHz. L'utilizzo delle nuove batterie a ioni di litio dovrebbero
garantire un'autonomia di funzionamento di quattro ore. Il modello di
notebook con disco fisso da 12 Gbyte viene proposto a un prezzo di
2.299 dollari. La fascia bassa della nuova offerta Ibm è occupata dai
modelli 51U e 52U, caratterizzati dall'utilizzo di una Cpu Intel
Mobile Celeron da 450MHz, con un disco da 6Gb e un prezzo di 1,999
dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome