Ibm si lancia nel mercato dei sistemi di traduzione

Ibm ha lanciato un software di traduzione progettato per rimuovere le barriere di linguaggio nelle comunicazioni e-commerce e business. Con questa mossa, Big Blue entra a fare parte anche del mercato dei piccoli dispositivi di traduzione, attualmente d …

Ibm ha lanciato un software di traduzione progettato per rimuovere le
barriere di linguaggio nelle comunicazioni e-commerce e business. Con
questa mossa, Big Blue entra a fare parte anche del mercato dei
piccoli dispositivi di traduzione, attualmente dominato da tre
piccoli attori, quali Lernout & Hauspie Speech Products (il più
conosciuto), Systran e Transparent Language. L'Ibm WebSphere
Translation Server permetterà alle aziende di interpretare le pagine
Web, i messaggi di e-mail e le conversazioni chat in diversi
linguaggi e in temo reale. In questo modo, le aziende possono creare
e distribuire contenuti Internet globalmente, senza il bisogno di
pagine Web speciali o infrastrutture Internet separate. Il software
permette anche di chattare in diversi linguaggi per comunicazioni
interne ed esterne. La casa di Armonk afferma che il sistema
"capisce" le caratteristiche grammaticali dei vari linguaggi, invece
di traslare solamente i singoli termini. Il sistema, inoltre, spezza
il contenuto in due frasi, che analizza grammaticalmente, includendo
semantica e analisi didattica. Comunque in quest'ambito troviamo
anche Transparent Language, un altro produttore, che ha lanciato un
prodotto simile lo scorso ottobre. Denominato Enterprise Translation
Server 4.0, questo è stato il primo a supportare i linguaggi asiatici
come il coreano, il giapponese, il cinese e il russo. Ibm WebSphere
Translation Server supporta traduzione dei testi bi-direzionale tra
inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano, oltre che
dall'inglese al cinese (semplificato o tradizionale), giapponese e
coreano. Funzionante su Nt, Aix e Solaris, il translation server può
tradurre fino a 500 parole al secondo, a seconda della velocità del
processore e della configurazione del sistema. Disponibile in marzo,
il prodotto costerà 10mila dollari ogni due linguaggi, per processore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here