Ibm sempre piu vicina a Linux

La scorsa settimana Ibm ha annunciato che ha rilasciato un cluster a 256 nodi di Linux all’Università del New Mexico, ad Albuquerque, in Arizona. Secondo un portavoce della società, questo sarà il precursore di una ser ie di cluste …

La scorsa settimana Ibm ha annunciato che ha rilasciato un cluster a 256
nodi di Linux all'Università del New Mexico, ad Albuquerque, in Arizona.
Secondo un portavoce della società, questo sarà il precursore di una ser
ie
di cluster Linux pacchettizzati per clienti commerciali, in arrivo durante
l'anno. La divisione Ibm Global Services ha anche messo in pista dei
cluster di Linux a numerosi clienti commerciali non meglio specificati.
Il sistema conterrà la tecnologia di clustering importata dalla piattaform
a
Rs/6000 Sp e girerà con un range di applicazioni differenti. Tra queste vi
saranno database, data warehouse e applicazioni di e-business. Durante i
due anni scorsi, la casa di Armonk ha realizzato una serie di annunci
relativi a Linux, incluso il supporto al sistema aperto e a tutti i suoi
server e il porting virtuale di tutte le applicazioni e del middleware del
sistema operativo. Numerosi vendor, incluso TurboLinux, stanno già offrend
o
software di clustering per il sistema di Linus Torvalds, mentre Silicon
Graphics ha recentemente annunciato un'offerta cluster rivolta
principalmente al mercato tecnico. Molti analisti sono ancora meravigliati
di tutto l'interesse che Ibm mostra di avere nei riguardi di Linux. Secondo
un utente Rs/6000 non c'è contraddizione nel supporto simultaneo, da parte
della casa di Armonk, di Aix, Monterey e Linux: quest'attività, afferma il
vice presidente di una società di telecomunicazioni che si occupa anche di
servizi Internet, sottolineerebbe che Big Blue non ha intenzione di
"ingabbiare" gli utenti in un'unica piattaforma. Ma, se Ibm continua a fare
proseliti su Linux, secondo un ricercatore del Gartner Group, potrebbe
allontanare gli utenti dall'adozione di Monterey. Un altro parere, questa
volta di un utente responsabile dei sistemi enterprise di un'assicurazione
medica del Tennessee, vede con difficoltà la disponibilità di Linux per
il
supporto delle grandi piattaforme, con database che girano su un Rs/6000
System 80 a 12 processori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome