Ibm – Sarà ripresa con un’It tempestiva

Francesco Angeleri, vice president General Business

La priorità è senza dubbio quella di investire in progetti di virtualizzazione e consolidamento che consentono di avere vantaggi immediati in termini di ottimizzazione nell’utilizzo delle risorse e flessibilità, riducendo i costi di gestione e aumentando l’efficienza operativa. In una fase successiva le imprese dovrebbero adottare strumenti di monitoring integrati con l’infrastruttura per avere un controllo totale e tempestivo dei dati.

La parola chiave è modernizzazione. In questo contesto un Erp moderno e aperto è sicuramente un fattore decisivo per ogni azienda che voglia essere efficiente, sempre in linea con le esigenze dei clienti, pronta a cambiare strategia e organizzazione in funzione delle dinamiche del mercato. Avanzati strumenti di Corporate performance management e metodologie innovative di analisi possono contribuire a sfruttare pienamente tutti i dati disponibili con l’obiettivo di comprendere meglio un mercato sempre più diffile da prevedere. Riguardo alle previsioni del 2010, le imprese dovrebbero abbandonare l’abitudine di pianificare anno per anno ma trovare il coraggio di adottare una visione più lungimirante, con piani e investimenti ad ampio respiro. Questo approccio consente una valutazione reale del Tco dei progetti e delle soluzioni e permette di ridurre l’insidia dei costi ricorrenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome