Ibm rinnovera in ottobre gli S/390

In linea con i piani interni, Ibm procederà in ottobre (al più tardi) all’aggiornamento dei mainframe S/390, con i modelli della linea nota come Freeway. Si tratta delle prime macchine che ospiteranno processori per mainframe a 64 bit, or …

In linea con i piani interni, Ibm procederà in ottobre (al più tardi)
all'aggiornamento dei mainframe S/390, con i modelli della linea nota
come Freeway. Si tratta delle prime macchine che ospiteranno
processori per mainframe a 64 bit, ora pronti dopo due anni di
sviluppo. Questo significa che gli utenti non dovranno attendersi
alcun record di velocità, in cambio di possibilità funzionali più
evolute. Avere un indirizzamento virtuale della memoria principale a
64 bit, con un quantitativo da 128 a 512 Gb di Ram reale su un
singolo server rappresenta comunque un'evoluzione importante per i
mainframe Ibm. Il design attuale a 31 bit, infatti, è limitato a 2 Gb
di memoria reale, metà della quale è allocata per il sistema
operativo e metà per le applicazioni.
Per quanto è dato sapere oggi, i Freeway utilizzeranno un processore
a 64 bit dal nome in codice di Blue Flame, che avrà clock superiore a
1 GHz. Inoltre, esso farà uso di un nuovo core Sram embedded a 2 GHz,
che servirà come directory per la cache integrata di livello 1 del
chip. La tecnologia impiegata è a 0,18 micron con processo in rame
Cmos-7S. Non sarà invece utilizzata la tecnologia combinata di rame e
silicon-on-insulator, propria dei PowerPc I-Star montati sugli ultimi
As/400e. Sarà invece inclusa la tecnologia Smp a 16 vie, secondo
quanto già comunicato dalla stessa Ibm.
Le aspettative parlano di macchine con una potenza di almeno 285
Mips, che richiede una velocità del chip di almeno 850 o 900 MHz.
Superando il GHz, Big Blue potrà portare la potenza totale aggregata,
nella configurazione massima, a 3.000 Mips, una cifra "magica" che
Hitachi Data Systems aveva tentato di raggiungere con i Trinium,
prima di decidere per un momentaneo stop nel settore. I nuovi S/390
dovrebbero essere disponibili a partire dal prossimo dicembre.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here