Ibm prepara lo sviluppo dei server Power4

Ibm lancerà i primi server basati sui propri nuovi processori Power4 quest’anno. Power4 è la prossima generazione di processori PowerPc della casa di Armonk, il primo chip utilizzato nel server Unix Rs/6000 e lanciato nel 1991. La recente …

Ibm lancerà i primi server basati sui propri nuovi processori Power4
quest'anno. Power4 è la prossima generazione di processori PowerPc
della casa di Armonk, il primo chip utilizzato nel server Unix
Rs/6000 e lanciato nel 1991. La recente versione contiene due
processori, in una configurazione descritta come "multiprocessing on
a chip". Secondo un responsabile della società, il Power4 a 2 GHz
rappresenta "un balzo quantico" nelle performance separate, perché
l'ampiezza di banda interna del chip determina quanto velocemente i
dati possono essere trasferiti tra i componenti del processore. Ibm
ha dichiarato che il dispositivo è abbastanza veloce da assicurare il
trasporto di 20 film in un secondo. Il chip Power4 sarà inizialmente
utilizzato nelle pSeries e iSeries (conosciuti in precedenza come
As/400), in modelli che saranno lanciati nella seconda metà di
quest'anno. Per costruire il proprio Power4, Big Blue ha sviluppato
un metodo, e ha dichiarato che questo spingerà la velocità e le
performance dei chip, di oltre il 30 per cento. Il metodo utilizza un
materiale conosciuto come "silicon insulator con rame" che protegge i
milioni di circuiti di rame singoli su un processore. Lo sviluppo
richiede l'isolamento del materiale utilizzato per proteggere i
circuiti di rame che formano i dispositivi di un circuito integrato.
In quest'ambito anche tutti i concorrenti della casa di Armonk si
stanno dando da fare: Sun rilascerà server top-end basati sul proprio
processore Ultrasparc 3, Compaq sta per annunciare una versione ad
alte performance del chip Alpha utilizzato nei propri AlphaServer e
il chip Ia-64 di Intel sarà reso disponibile a marzo ai fornitori,
inclusa Hp, che li utilizzerà nel proprio server Superdome.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here