Ibm porta l’Xml nel content management

D2b Content Manager, Db2 Document Manager e Db2 CommonStore debuttano in versione 8.3. Con pieno supporto dello standard.

Ibm ha potenziato la tecnologia sottostante alla propria offerta di content management migliorando le capacità di ricerca e gestione di documenti basati su Xml. Questo, infatti, è ciò che caratterizza le versioni 8.3 di Db2 Content Manager, Db2 Document Manager e Db2 CommonStore, che di fatto mettono a frutto con puntualità quasi svizzera quel progetto Cinnamon preannunciato la scorsa estate. La terna delle nuove versioni sarà disponibile dalla fine di questo mese.


Alle base dei miglioramenti c'è la tecnologia OmniFind di Big Blue, sulla quale sono stati realizzati tool automatizzati per l'indicizzazione e la ricerca, che consentono di reperire, disporre e richiamare sia dati non strutturati (come i documenti e-mail) che file Xml strutturati. L'automazione dei processi è supportata da appositi tool grafici inseriti all'interno di Db2 Content Manager 8.


La gestione dei documenti in senso stretto, il terreno d'azione di Content Manager 8.3, vede l'integrazione del record management e l'ampliamento delle lingue supportate. Tra l'altro, è stato abilitato il single-sign-on per Content manager e Document Manager, che consente di accedere in sicurezza e in contemporanea alle due piattaforme.


Quanto alla nuova release di Db2 CommonStore, è stata potenziata la gestione dell'archiviazione per le e-mail, gli allegati e il contenuto dei messaggi grazie a nuove funzioni di ricerca. Le capacità di record management consentono di salvare sia i messaggi di posta che gli attachment come record. La rinnovate capacità di management del prodotto mirano soprattutto al supporto nell'adeguamento alle normative o alle policy aziendali in tema di conservazione dei dati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here