Ibm porta i Palm verso Aix

In questa fase piuttosto vivace per il mondo wireless, Ibm ha lanciato un nuovo software che consente ai Pda di essere usati per controllare i propri server e le applicazioni connesse, anche in remoto. Nel breve periodo, il programma Swap (Superior Wir …

In questa fase piuttosto vivace per il mondo wireless, Ibm ha
lanciato un nuovo software che consente ai Pda di essere usati per
controllare i propri server e le applicazioni connesse, anche in
remoto. Nel breve periodo, il programma Swap (Superior Wireless
Applications) intende risparmiare ai system administrator di dover
vagare fra tastiere e monitor per controllare lo stato dei server
montati in rack, mentre a più lungo termine l'intento è di offrire
un'interfaccia alle applicazioni e la possibilità per gli end user di
accedere o inserire dati.
Swap gira su Palm Pilot o Workpad (lo stesso prodotto con il marchio
Ibm), mentre sul fronte server, viene supportato il sistema operativo
Aixper i vecchi Rs/6000 e i nuovi pSeries 640. Di per sé, il prodotto
è la naturale evoluzione di Snapp, un software che Ibm mise in
versione alfa nello scorso marzo e che consentiva agli amministratori
di usare un Palm con interfaccia touch screen per connettersi alla
porta seriale di un server "Pizzazz" e monitorarne i cambiamenti alla
configurazione di base, senza alcuna conoscenza dell'ambiente Aix.
Swap va oltre, offrendo accesso wireless a un più ampio set di
funzioni Aix, oltre a offrire interfacce verso applicazioni che
girano sotto server Aix. Per un utente aziendale, sarà possibile, per
esempio, estrarre informazioni da un database, spostarle su un report
di vendite, piazzare nuovi ordini o riavviare server, con la
sicurezza di password e crittografia per la protezione di una risorsa
delicata come il server. Fondamenta del progetto sarà Websphere
Everyplace Suite.
Tecnicamente, il codice del nuovo software è disponibile solo per i
modelli della serie 80 Rs/6000, ma potrebbe essere esteso ad altri
membri della famiglia pSeries, con opportuni aggiustamenti. Ibm ne
prevede l'impiego laddove occorra monitorare il traffico Web e le
query a un database vendite o modificare il catalogo dei prodotti su
un sito aziendale, partendo da una periferica handheld. Ma Swap può
essere usato anche per accedere ad applicazioni esistenti, come
programmi per le risorse umane, acquisti o contabilità, oltre
all'inserimento degli ordini dal "campo".
La collaborazione con Palm prevede anche che la divisione Global
Services di Ibm fornisca servizi di consulenza e integrazione,
proprio per far lavorare le applicazioni business sui Pda. Db2
Everyplace, VisualAge Micro Edition e Tivoli Device Manager sono fra
i prodotti messi a disposizione per potenziare la piattaforma Palm.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here