Ibm e Novell a rilento sul clustering

L’acquisizione di Tandem da parte di Compaq ha ulteriormente evidenziato quale partita ci sia in gioco sui futuri sistemi cluster, specie sotto Windows Nt.

Che il cluster sia una delle alternative ai grandi sistemi antichi e
moderni è fatto ormai assodato. Che essi diventeranno i protagonisti dei
futuri sistemi informativi aziendali già è previsione più discutibile,
ma
tutti i big del settore stanno comunque investendo su un'area che, con
l'ascesa di Windows Nt, ha trovato nuovo slancio e possibilità di sviluppo
.

Non si è ancor spenta l'eco dei 3 miliardi di dollari spesi da Compaq per
acquisire Tandem, soprattutto per poter controllare gli sviluppi e i
servizi che ruotano attorno alla tecnologia ServerNet, mentre si attende a
breve la prima tranche delle Api Wolfpack di Microsoft. Più a rilento
sembrano procedere altri due esponenti di punta, come Ibm e Novell.
La prima arriverà solo verso fine anno con un proprio middleware, basato
su tecnologia Phoenix, destinato a supportare centinaia di nodi e a gestire
la sicurezza per applicazioni distribuite su server Smp. Ci sarà un ritard
o
di circa sei mesi sui tempi attesi, visto che la versione per pc server Nt
era prevista per l'estate, per poi essere seguita a ruota da quella per
mainframe S/390.
Di Novell si attende l'oggetto un po' misterioso Wolf Mountain, una
tecnologia che ha già richiesto due anni di lavoro e finora ha prodotto
solo una primaverile preview. Secondo la roadmap fornita dal costruttore,
in maggio sarebbero dovuti arrivare il sistema operativo kernel e la
tecnologia per scalare centinaia di nodi, ma di questi annunci non vi è
traccia.
Secondo gli osservatori, non si vedrà mai Wolf Mountain come tale, ma se
ne ritroveranno tracce in altri prodotti. Così, nel primo trimestre del
1998, Moab, ossia la prossima versione di IntranetWare, conterrà elementi
di clustering. Ma pìer andare avanti occorreranno anche versioni per
Windows Nt e Unix, delle quali, per ora, non vi sono tempi di rilascio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here