Ibm e la Ue al lavoro su Sapir

Un nuovo motore di ricerca che dovrebbe facilitare la ricerca di video, immagini e musica non contrassegnati da tag descrittive.

Ibm e un Consorzio dell'Unione Europea stanno collaborando allo sviluppo di un nuovo motore di ricerca analitico che dovrebbe consentire una più facile ricerca di video, immagini e musica non contrassegnati da tag descrittive.

Il nuovo motore sarà basato su una tecnologia di ultima generazione, denominata Sapir (Search in Audio visual content using Peer-to-Peer Information Retrieval) che di fatto analizza e identifica i pixel in grandi archivi di contenuti audiovisivi, estraendo i descrittori base - colore, layout, forme o suoni - da fotografie o video.

Questo significa che a fronte dell'immagine di una statua, Sapir dovrebbe essere in grado di identificarne i descrittori, confrontarli con le fotografie esistenti, aiutando dunque la sua identificazione.

Le applicazioni di Sapir si prefigurano piuttosto numerose e vanno ad abbracciare ambiti quali l'e-commerce (per trovare i negozi che vendono un determinato capo di abbigliamento) e la sanità, in questo caso per l'analisi delle immagini mediche.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome