Ibm aggiorna il server Unix M80

Big Blue si prepara a rinnovare la gamma dei server Unix midrange con l’introduzione di macchine che utilizzano una Cpu finora disponibile solo nei modelli di fascia alta.

Ibm sta introducendo un nuovo server midrange Unix con il processore più veloce della società. Il server a otto processori pSeries 660 6M1 integra il chip Rs64 III a 500 MHz o il nuovo Rs64 IV a 750 MHz. L'Rs64 IV è, in pratica, la stessa Cpu utilizzata nei server di fascia alta p680 ma questo sistema utilizza i processori più lenti a 450 MHz o 600 MHz. In realtà, il nuovo chip del p660 6M1 sarà oscurato in un mese: Big Blue, infatti, sta progettando di rilasciare il nuovo server Regatta utilizzando il processore Power4 dal 2 ottobre, in diretta competizione con StarCat, di Sun Microsystems, atteso per il 26 di questo mese. La casa di Armonk non ha ancora annunciato formalmente i prodotti ma li ha descritti ai clienti sul proprio sito Web. Mossa, quest'ultima, simile a quella dell'annuncio dei server p660 a sei processori, che la società annunciò sul proprio sito Web circa una settimana prima del lancio ufficiale avvenuto ad aprile. Il sistema di Ibm, che sarà disponibile dal 21 settembre, è il successore dell'M80 introdotto a maggio dello scorso anno. Il 660 6M1 utilizza Cpu con la tecnologia Soi (Silicon On Insulator) introdotta un anno fa. Gli attuali sistemi M80 potranno essere aggiornati con le nuove Cpu. Il sistema 660 6M1 può ospitare 64 Gb di memoria e, utilizzando i moduli di espansione, fino a 56 slot Pci.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here