I videogiochi trionfano nei vaporware di Wired

La abituale classifica dei prodotti annunciati ma mai arrivati premia un titolo atteso da nove anni. Ma c’è posto anche per Google

E' Duke Nukem forever il vaporware dell'anno per Wired. Come
di consueto la celebre rivista americana ha assegnato i premi per i prodotti
annunciati per il 2005 che non sono però mai arrivati sul mercato. Al primo
posto c'è il sequel di Duke Numkem già presente in altre classifiche degli anni
passati. Il gioco infatti è stato annunciato per la prima volta nel 1997
e da allora promesso ogni anno. La società che dovrebbe realizzarlo
sembra abbia affermato che lo sviluppo sta comunque andando avanti.


Al secondo posto c'è il Phantom game service, una mitica
console che doveva arrivare nel 2003, che permetteva di scaricare i giochi
grazie alla banda larga.


Terzo posto per Google che nel continuo rilascio di nuovi
servizi si è dimenticato di portarne a compimento qualcuno che vive in un'eterna
fase beta. L'elenco di Wired comprende infatti Gmail, Groups, Froogle,
Alerts, Blog search, Book search e Scholar
. I servizi sono già
utilizzabili ma secondo regolamento finché non escono da questa condizione
provvisoria sono considerati vaporware. Nonostante il gran numero di ingegneri
assunti a Mountain View, Google non riesce a concludere questa lista di progetti
tanto che un lettore di Wired dice che “Google non sembra arrivare alla
versione finale di nulla”.


Anche Microsoft compare nella classifica con Vista ed Explorer
7
seguita da StarCraft Ghost, un videogame della
Blizzard entertainment, e da Nintendo che si merita la citazione per
Legend of Zelda: Twilight Princess per GameCube.
Dopo
Team Fortress 2: Brotherood of Arms, un altro videogame,
arrivano due tecnologie Blu Ray e Hd Dvd. Fioccano le notizie e
le discussioni intero ai due sistemi per i Dvd che non sono però riusciti ad
arrivare sul mercato per la fine dell'anno. Ma in questo caso si tratta di un
ritardo di pochi giorni. Proprio in settimana Tdk presenterà il
primo Dvd Blu Ray.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here