I veri costi di Windows 2000

Una spesa compresa tra i mille e i millecinquecento dollari per postazione di lavoro e fino a nove mesi di tempo per ripulire le vecchie strutture dei file prima di poter implementare correttamente l’Active Directory. Questo l’onere complessivo, in tem …

Una spesa compresa tra i mille e i millecinquecento dollari per
postazione di lavoro e fino a nove mesi di tempo per ripulire le
vecchie strutture dei file prima di poter implementare correttamente
l'Active Directory. Questo l'onere complessivo, in tempo e denaro,
calcolato dal Giga Information Group per definire i costi del
passaggio alla nuova piattaforma aziendale Microsoft Windows 2000.
Nel corso della conferenza GigaWorld It Forum, l'analista di Giga,
Jonathan Penn, ha sottolineato che la tempistica prevista per
l'adozione dell'Active Directory non può essere aggirata perché la
nuova struttura di file è strettamente legata al buon funzionamento
del sistema operativo. Al tempo stesso, ha aggiunto Penn, gli
amministratori delle reti aziendali temono che l'Active Directory
possa influire negativamente sulle precedenti versioni di altri
prodotti Microsoft, dando luogo a errori e forme di instabilità.
Spesa e paura rallenteranno il processo di adozione della nuova
Directory man mano che le imprese cominceranno a rendersi conto dei
costi reali del nuovo sistema operativo. Costi che vanno ben al di là
del mero valore dell'upgrade per singolo client. Oltre alla fase di
revisione delle directory, bisogna tenere conto del training che il
personale di supporto interno alle aziende dovrà seguire per
padroneggiare le nuove funzionalità di Windows 2000. Sull'altro
piatto della bilancia pesano tutti i numerosi vantaggi di Active
Directory, come la maggiore gestibilità di Exchange e delle
applicazioni della famiglia Back Office, o la possibilità di
aggregare più facilmente i database delle terze parti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome