I router di Netsynt prendono voce

Il mercato dei dispositivi Voice Over Ip, che permettono alle aziende di collegarsi tra loro in modo flessibile e programmabile attraverso diverse reti di telecomunicazione per trasmettere e ricevere voce, dati e immagini, si è arricchito di una …

Il mercato dei dispositivi Voice Over Ip, che permettono alle aziende
di collegarsi tra loro in modo flessibile e programmabile attraverso
diverse reti di telecomunicazione per trasmettere e ricevere voce,
dati e immagini, si è arricchito di una nuova soluzione: il
Voicerouter firmato Netsynt.
Frutto della partnership tecnologica tra Icet, società italiana che
dal 1964 produce apparati di telecomunicazioni e dalla quale Netsynt
è nata, Cisco e Telit (azienda manifatturiera italiana che opera nel
settore della telefonia mobile), il Voicerouter permette di
instradare le chiamate tra centralino telefonico, router Ip, rete
telefonica pubblica, linee dedicate per voce e dati, e rete wireless,
adattando protocolli e interfacce a seconda delle necessità
aziendali. Non obbligando ad alcun cambiamento del centralino e dei
sistemi di comunicazione già in uso in azienda, il Voicerouter si
qualifica come una soluzione non invasiva che permette di proteggere
gli investimenti effettuati. In base alla destinazione della
chiamata, il sistema è poi in grado di incanalare la stessa sulla via
meno costosa, abbattendo così i costi telefonici. "Il nostro target -
ha sottolineato Gennaro Brosco, amministratore delegato di Netsynt -
spazia dagli operatori telco, alle aziende multisede che operano in
ambiti quali trasporti, finanza, servizi e Pa, fino alle piccole,
medie realtà. In soli tre mesi di commercializzazione, sono già stati
più di 150 i sistemi Voicerouter installati presso diverse tipologie
di utenti per opera degli operatori con i quali abbiamo stretto
accordi di partnership" ha concluso Brosco. La commercializzazione
del prodotto Netsynt avverrà infatti prevalentemente attraverso
l'intervento, sia a livello nazionale che europeo, di system
integrator come Getronics, Ascom, Italtel, Epsylan, ma anche
attraverso numerosi operatori a livello locale le cui partnership
sono ancora in fase di definizione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here