I risultati 2001 di Azlan mostrano un mercato europeo in salute

Il distributore di prodotti di networking ha chiuso l’annata con una crescita di fatturato del 74%. Il peso dell’Italia si aggira sul 10% del totale.

In una fase congiunturale non propriamente favorevole al mondo Ict i risultati dell'anno fiscale 2001, annunciati da Azlan, fanno bene all'Europa e dimostrano il diverso andamento rispetto al mercato americano. Distributore paneuropeo specializzato in networking, Azlan ha chiuso con una crescita del 74% rispetto al 2000 toccando in valore un fatturato di 592 milioni di sterline (più di 1.800 miliardi di lire). Ugualmente positivo il risultato della filiale italiana che ha contribuito al risultato per un 10%, mettendo in tasca 188 miliardi di lire con un tasso di crescita del 72 per cento. In questo modo la country italiana in tre anni ha triplicato i propri incassi, mostrando un trend di crescita decisamente superiore alla media del mercato. La divisione prodotti è cresciuta del 66%, la parte di formazione dell'88% e ancora più elevato è il balzo dei servizi anche se le cifre sono ancora piccole rispetto alle vendite (9 miliardi e mezzo di lire). Alessandro Limardo ha annunciato anche alcune linee strategiche del gruppo, che sta puntando su sicurezza e convergenza voce dati per un ulteriore sviluppo del proprio business.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome