I filtri bayesiani contro la posta indesiderata

giugno 2004 A differenza di SpamPal, che si basa essenzialmente su liste pubbliche antispam, Spamihilator è un software che adotta filtri bayesiani per combattere il problema delle e-mail indesiderate. L’approccio utilizzato è quindi completamente diff …

giugno 2004 A differenza di SpamPal,
che si basa essenzialmente su liste pubbliche antispam, Spamihilator
è un software che adotta filtri bayesiani per combattere
il problema delle e-mail indesiderate.

L'approccio utilizzato è quindi completamente differente: mentre
SpamPal ricorre all'interazione con decine di enormi blacklist
(DNSBL) che raccolgono informazioni sugli indirizzi IP dai quali più
di frequente proviene il maggior numero di spam a livello mondiale, i filtri
bayesiani (il nome deriva dal matematico Bayes) consistono in un complesso
ed efficace sistema di classificazione dei messaggi in base al loro contenuto
.

Semplificando, alle varie parole che compongono ogni e-mail viene assegnato
un punteggio specifico; se il punteggio supera un certo valore soglia, il messaggio
viene automaticamente classificato come “spam”. Spamihilator è
in grado di affinare ampiamente le proprie abilità nel riconoscimento
dello spam con una costante attività di “autoapprendimento”.

Gli svantaggi delle DNS black list consistono in un rallentamento
del download della posta elettronica (dovuto alle numerose interrogazioni effettuate)
mentre i filtri bayesiani, da parte loro, richiedono invece un periodo iniziale
di addestramento più o meno lungo.

Durante questa fase è possibile che alcuni messaggi non di spam siano
erroneamente classificati come tali (consigliamo la compilazione di una “white
list”: un elenco di contatti fidati dai quali ricevete e-mail sicure).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here