Home Prodotti Mobile Huawei supera anche Samsung: più forte di Covid e sanzioni

Huawei supera anche Samsung: più forte di Covid e sanzioni

La marcia di Huawei appare davvero inarrestabile, e neppure l’emergenza coronavirus e le sanzioni americane hanno impedito al gigante cinese di superare Samsung e issarsi al primo posto come produttore mondiale di smartphone.

Infatti, nel secondo trimestre 2020 Canalys riporta che Huawei ha consegnato globalmente 55,8 milioni di device, il 5% in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. Ma Samsung ha avuto una performance molto peggiore: 53,7 milioni di smartphone ed un calo percentuale di ben il 30%.

In un contesto mondiale drammaticamente impattato da Covid-19, sono sopratutto i mercati interni a supportare le vendite. Facile immaginare l’enorme potenziale espresso in questo senso dalla Cina.

Huawei è ancora soggetta a restrizioni del governo degli Stati Uniti, che hanno soffocato la sua attività al di fuori della Cina continentale. Le sue spedizioni all’estero sono diminuite del 27% nel secondo trimestre. Ma è cresciuta fino a dominare il suo mercato interno, incrementando le sue spedizioni cinesi dell’8% nel secondo trimestre, e ora vende oltre il 70% dei suoi smartphone nella Cina continentale.
Senza dubbio il fatto che la Cina sia stata la prima nazione colpita dal coronavirus, e anche la prima a ripartire, ha permesso alla domanda interna di rimanere elevata.
huawei canalys

Mo Jia, analista di Canalys, ha sottolineato l’importanza di questo risultato per Huawei, ma al tempo stesso ha ammonito sulle probabilità che il produttore cinese riesca a mantenere questo posizione anche nel medio periodo: la ripresa dell’economia globale inizia a farsi sentire, e la sola forza del mercato interno cinese non sarà sufficiente a garantire a Huawei la posizione di leadership appena conquistata. Per questo, continua l’analista, Huawei sta cercando di ottenere il massimo consenso e fiducia di consumatori e partner cinesi, per garantirsi una base solida più ampia possibile almeno nel mercato interno. 

Anche sulla guerra commerciale Cina-Stati Uniti, di cui Huawei è uno dei molti fronti, incombe lo spettro della elezione presidenziale americana di Novembre. Il risultato elettorale potrebbe avere una importanza decisiva anche per il futuro di Huawei

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php