Huawei: ecco il processore Ascend 910 e il framework MindSpore

Huawei Ascend 910
Il nuovo processore Ascend 910

Huawei ha lanciato ufficialmente Ascend 910, il proprio processore per AI più performante, unitamente a MindSpore, un framework di elaborazione AI.

Ne ha parlato con orgoglio Eric Xu, Rotating Chairman della società cinese: «Abbiamo compiuto grandi progressi da quando abbiamo annunciato la nostra strategia sull’AI nell'ottobre dello scorso anno. Tutto procede secondo i piani, dalla ricerca e sviluppo al lancio del prodotto. Abbiamo promesso un’offerta completa AI full-stack, all-scenario. E oggi ci siamo riusciti, con il rilascio di Ascend 910 e MindSpore. Questo segna anche una nuova tappa in Huawei per quanto riguarda la strategia AI»

Il processore Ascend 910

L'Ascend 910 è un nuovo processore AI che appartiene alla serie Ascend-Max di Huawei. Huawei ha annunciato le specifiche tecniche del processore nel 2018 durante il Huawei Connect. Dopo un anno di sviluppo, i risultati dei test mostrano che il processore Ascend 910 raggiunge i suoi obiettivi prestazionali con un consumo energetico molto più basso di quanto inizialmente previsto.

Per le operazioni di half-precision floating point (FP16), Ascend 910 eroga 256 TeraFLOPS. Per le operazioni di integer precision calculations (INT8), fornisce 512 TeraOPS. Nonostante le sue prestazioni, il consumo massimo di Ascend 910 è di soli 310 W, molto inferiore a quanto previsto (350 W).

Ascend 910 viene utilizzato per il model training AI. In una sessione di model training tipica basata su ResNet-50, la combinazione di Ascend 910 e MindSpore è circa due volte più veloce rispetto ad altre schede di model training tradizionali che utilizzano TensorFlow. In futuro Huawei continuerà a investire in processori di intelligenza artificiale per fornire una potenza di elaborazione maggiore, economica e adattabile che soddisfi le esigenze di una vasta gamma di scenari (ad esempio edge computing, veicoli per la guida autonoma e formazione).

MindSpore, il framework

Nel 2018, Huawei ha annunciato i tre obiettivi di sviluppo per il suo framework AI:

  • Sviluppo semplice: riduce drasticamente i tempi e i costi di training
  • Esecuzione efficiente: utilizza la minor quantità di risorse con la massima OPS / W possibile
  • Adattabile a tutti gli scenari: inclusi dispositivi, applicazioni edge e cloud

MindSpore fa registrare progressi significativi verso questi obiettivi. Poiché la protezione della privacy diventa sempre più importante, il supporto per tutti gli scenari è essenziale per avere un'AI sicura e completa. Questo è un componente chiave nel framework MindSpore, che può adattarsi facilmente alle diverse esigenze di implementazione.

Il framework MindSpore AI è adattabile a tutti gli scenari - su tutti i dispositivi, edge e cloud - e fornisce cooperazione on demand tra di loro. Il concetto di "AI Algorithm As Code" consente agli sviluppatori di sviluppare facilmente applicazioni di AI avanzate e di addestrare i loro modelli più rapidamente.

In una tipica rete neurale per l'elaborazione del linguaggio naturale (NLP), MindSpore ha il 20% in meno di righe di codice core rispetto ai principali framework sul mercato e aiuta gli sviluppatori ad aumentare la loro efficienza di almeno il 50%.

Attraverso l'innovazione del framework e la co-ottimizzazione dei processori MindSpore e Ascend, la soluzione di Huawei può aiutare gli sviluppatori ad affrontare in modo più efficace sfide complesse di elaborazione AI. Ciò si traduce in prestazioni più elevate e un'esecuzione più efficiente. Oltre ai processori Ascend, MindSpore supporta anche GPU, CPU e altri tipi di processori.

Xu ha aggiunto che Huawei farà il suo debutto con altri prodotti AI nella sua prossima conferenza, Huawei Connect 2019, che si terrà tra il 18 e il 20 settembre a Shanghai.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome