Home 5G HPE acquisisce la vicentina Athonet e si rafforza sul 5G privato

HPE acquisisce la vicentina Athonet e si rafforza sul 5G privato

Hpe ha annunciato oggi il potenziamento della propria offerta connected edge-to-cloud con l’acquisizione di Athonet, azienda software italiana specializzata in reti cellulari private. Athonet garantirà ad Hpe la leadership in un mercato in espansione che, secondo le previsioni di IDC, crescerà di oltre 1,6 miliardi di dollari entro il 2026.

Con sede a Vicenza, Athonet vanta oltre 15 anni di esperienza nella realizzazione di software mobile core 4G e 5G per clienti e partner in tutto il mondo. Realtà tecnologica pionieristica, pluripremiata, Athonet ha implementato negli anni oltre 450 soluzioni di successo per clienti in vari settori, inclusi i principali operatori di telefonia mobile, ospedali, porti, aeroporti, servizi pubblici, organizzazioni governative e di pubblica sicurezza e difesa.

Alle aziende che devono affrontare sfide complesse di connettività in ambiti vasti e in zone remote, il 5G privato offre livelli elevati di copertura, affidabilità e mobilità in particolare per campus e siti industriali. L’integrazione della tecnologia di Athonet consentirà ad Hpe di fornire funzionalità di rete privata per le imprese all’interno del portfolio di soluzioni di connettività di Hpe Aruba.

Gli operatori telco sono alla ricerca di soluzioni più semplici per implementare reti private 5G, così da soddisfare le crescenti esigenze dei loro clienti nell’ambito dell’edge connesso”, ha affermato Tom Craig, global vice president and general manager, Communications Technology Group di Hpe. “Allo stesso tempo, i clienti enterprise ci chiedono un’esperienza 5G personalizzata con bassa latenza, risorse criptate, copertura e sicurezza nei campus e negli ambienti industriali, a integrazione delle reti wireless esistenti. Con l’acquisizione di Athonet, Hpe dispone di uno dei portfolio 5G e Wi-Fi privati più completi sul mercato, rivolto ai clienti CSP (Communication Service Provider) ed enterprise – che verrà offerto in modalità as-a-service attraverso Hpe GreenLake“.

Tom Craig, global vice president and general manager, Communications Technology Group di Hpe
Tom Craig, global vice president and general manager, Communications Technology Group di Hpe

 Hpe amplia le soluzioni private 5G per le telco e le imprese

Hpe integrerà la tecnologia di Athonet nelle sue offerte aziendali di connettività CSP e Aruba per realizzare un portfolio convergente che acceleri la trasformazione digitale edge-to-cloud. Il portfolio convergente sul mobile private networking offrirà i seguenti vantaggi:

  • Reti private potenziate che combinano l’alta connettività del Wi-Fi6 con la copertura e la mobilità del 5G
  • Automazione nel private 5G per incrementare time to market ed innovazione nelle telco
  • Nuovi flussi di entrate per le telco grazie a servizi differenziati che sfruttino 5G e Wi-Fi
  • Allineamento dei costi ai ricavi con modelli basati sul consumo attraverso Hpe GreenLake
  • Gestione della complessità operativa ed efficienza dei costi con l’orchestrazione 5G e l’automazione zero-touch edge-to-cloud.

Con investimenti nel 5G che ammontano a svariati miliardi di dollari, i CSP sono alla ricerca di soluzioni semplici per soddisfare le esigenze dei clienti e generare nuovi ricavi grazie a edge compute e reti 5G private. L’aggiunta del software di Athonet al portfolio telco di Hpe fornisce ulteriori servizi a una base installata esistente di oltre 300 clienti in 160 Paesi, che connette più di un miliardo di dispositivi mobili in tutto il mondo.

“Athonet è nata per offrire soluzioni 4G e 5G privato in grado di garantire affidabilità e prestazioni di livello carrier, così da soddisfare le sempre crescenti esigenze di connettività dei clienti”, ha affermato Gianluca Verin, CEO e co-fondatore di Athonet. “Siamo entusiasti di entrare a far parte di Hpe, di unire i nostri team, altamente qualificati, e di espandere insieme la nostra offerta di servizi per il mercato in rapida crescita del 5G privato, facendo leva sull’approccio strategico di Hpe per distinguerci come leader tra i fornitori di soluzioni edge-to-cloud”.

Gianluca Verin, CEO e co-fondatore di Athonet
Gianluca Verin, CEO e co-fondatore di Athonet

“Con questa acquisizione Hewlett Packard Enterprise conferma l’importanza di investire nel nostro Paese in soluzioni ad alto contenuto tecnologico, per accelerare l’innovazione delle telco e delle aziende pubbliche e private”, afferma Claudio Bassoli, Presidente e Amministratore Delegato di Hewlett Packard Enterprise Italia. “Questa operazione permetterà ad Athonet e Hpe di portare a livello globale soluzioni innovative, espandendo e rafforzando lo sviluppo negli ambiti del 5G e del Wi-Fi, sempre più importanti per la trasformazione digitale.”

Claudio Bassoli, Presidente e Amministratore Delegato di Hewlett Packard Enterprise Italia
Claudio Bassoli, Presidente e Amministratore Delegato di Hewlett Packard Enterprise Italia

Il 5G privato offre alle imprese nuove funzionalità ultrasicure, facili da implementare e gestire, pronte per applicazioni altamente specializzate come la robotica e l’IoT industriale, le reti e le canalizzazioni di dati e la semplificazione dei sistemi di sicurezza. L’acquisizione di Athonet rafforza il portfolio connected edge di Hpe Aruba, volto a offrire reti Wi-Fi e 5G private completamente integrate. L’integrazione con Aruba Central consentirà, assicurando solidi standard di sicurezza, ai gestori di rete di amministrare il Wi-Fi e il 5G privato attraverso un unico pannello di controllo e di sfruttare i livelli di automazione garantiti dagli insight basati sull’Intelligenza Artificiale Hpe.

Hpe GreenLake, la piattaforma edge-to-cloud di Hpe, offrirà le soluzioni Athonet private 5G, facendo confluire i costi del Wi-Fi e dell 5G privato in un unico abbonamento mensile senza spese di gestione.

Integrazione e disponibilità del portfolio Hpe

Hpe integrerà le soluzioni di Athonet e prevede di renderle disponibili ai clienti successivamente al closing dell’acquisizione, che dovrebbe avvenire all’inizio del terzo trimestre dell’anno fiscale 2023 di Hpe, subordinatamente all’avveramento delle condizioni sospensive, ivi incluso l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie da parte delle autorità competenti, tipiche per operazioni straordinarie di questo tipo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php