“Hp si “”butta”” sui thin client”

Sfidando gli specialisti di settore, anche Hewlett-Packard prepara, per il mese di ottobre, il lancio di due linee di dispositivi poco costosi, basati su browser, Jvm ed emulazioni di terminale. Resta vivo con Wyse un preesistente rapporto di Oem.

Piegandosi alla logica emergente, anche Hewlett-Packard si appresta a
rafforzare la propria offerta di terminali con prodotti di tipo thin
client, basati su browser Web e, soprattutto, fabbricati in casa.
L'annuncio, atteso per oggi, riguarda due linee di dispositivi, gli Entria
X e L, entrambi però disponibili solo nel tardo ottobre. Il primo modello
fornirà accesso sia alle intranet basate su browser, via Netscape Navigato
r
4.6, sia ai sistemi Unix, via X-Window. Vi potranno funzionare applicazioni
realizzate in Java, contenute sia all'interno del browser che nella Java
Virtual Machine (Jvm). é comunque garantita la classica emulazione di
terminale, per l'accesso a sessioni host e ad applicazioni Windows Nt. Il
desktop funziona con processori Pentium II a 333 MHz o Amd K6 e ha una
grafica da 1600x1200x16 bit. Tra parentesi, la Jvm impiegata è quella
ChaiVm, che possiede Api aggiuntive per supportare e-speak, il linguaggio
di Hp per strutturare le comunicazioni di business su Internet
Gli Entria L, invece, sono pensati per far girare applicazioni Windows Nt,
Java e browser-based, mentre è assente il supporto X-Window e sono di
fascia più bassa tanto le prestazioni grafiche quanto il processore.
Entrambi i modelli usano Linux come sistema operativo. Inoltre, viene
offerto in modo integrato il software di management TopTools e la
possibilità di interagire con OpenView, per consentire agli amministratori
di configurare i sistemi in remoto, designando un server di boot, memoria
reflashing e possibilità di disabilitare specifiche funzioni dei terminali
.
Appare evidente il tentativo di Hp di approfittare di quella fetta di
domanda di mercato che spinge su client di poco costo e facile
manutenzione, per impieghi che cominciano a interessare anche i cosiddetti
"knowledge worker". Gli Entria sono i primi modelli che la società produce
in casa, avendo in passato usufruito di un accordo Oem con Wyse. Esso non
solo non va a decadere, ma, anzi, prevede la prossima uscita di un modello
entry level, denominato Entria G, che gira con la Windows Terminal Server
Edition e applicazioni Citrix Metaframe ed emulazione di terminale
mainframe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here