Hp sforna nuovi chip per la vecchia piattaforma e3000

Ultimi fuochi per una gamma di prodotti destinata a scomparire dal portafoglio del costruttore. Gli N-class, in particolare, salgono fino a 750 MHz di clock.

Nonostante la prevista chiusura della linea di prodotto e3000, Hewlett-Packard ha comunque annunciato una serie di upgrade per questa popolare famiglia di server, con l'introduzione di nuovi chip e di un aggiornamento del sistema operativo.

A partire da ottobre 2003 gli e3000 non verranno più commercializzati, ma i clienti che fanno tuttora affidamento su questa piattaforma potranno trarre vantaggio da processori più veloci e da tool software che renderanno più facile la transizione verso altri equipaggiamenti. I sistemi A-class e N-class e3000 possono anche contribuire a colmare i vuoti infrastrutturali prima del passaggio verso diversi processori Risc o Intel, ha sottolineato Kriss Rant, responsabile di prodotto per questa linea di server.

I nuovi sistemi di fascia bassa A-class sono disponibili in configurazioni a un processore Pa-Risc a 150 MHz o a due processori da 200 MHz, con prezzi che partono dai 15.900 dollari per macchine con 128 MB di Ram. Ancora più potenti sono i nuovi N-class, dotati di chip a 380, 500 e 750 MHz, con prezzi di partenza di poco inferiori ai 70.000 dollari. Tutti i server utilizzano la versione 7.5 del sistema operativo proprietario Mpe/iX, dotata di supporto per Fibre Channel e integrata con il Web server WebWise e il server di posta Sendmail. Hp continuerà a offrire ai clienti speciali kit di conversione hardware che permettono di inserire i futuri processori Pa-Risc Unix nello chassis degli e3000 e il supporto tecnico fornito per la venerabile piattaforma proseguirà fino al 31 dicembre 2006.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here