Hp, nuovo Unix e due Integrity

La società ha rilasciato la versione 3 del suo sistema operativo Unix e due server Itanium-based di fascia bassa.

Hp ha rilasciato la versione 3 di Hp-Ux 11i, sistema operativo che vanta già vent'anni di onorata carriera e un'installazione diffusa su mezzo milione di server. La nuova release (caratterizzata da prestazioni incrementate del 30% sulla v.2, garantisce Hp) aggiunge allo Unix dell'azienda californiana alcune funzionalità in grado di semplificare la virtualizzazione e rendere più sicure e gestibili le applicazioni di business intelligence e data warehousing. In particolare è in grado di gestire carichi di lavoro fino a 100 milioni di zettabyte (1 zettabyte corrisponde a 1 miliardo di terabyte) e offre nuove funzionalità di hot-swap e online patching capaci di ridurre i downtime delle macchine.
Contestualmente, Hp ha rilasciato due nuovi server della famiglia Integrity, la linea Itanium che ha ormai raggiunto le stesse consegne degli Hp9000 (basati du Pa-Risc) in unità e revenue.

«L'Integrity Bl860c Server Blade - ha affermato Cipriano Manca, product marketing manager Business Critical Systems di Hp Italiana - monta la nuova generazione di processori Dual-Core Intel Itanium 2 e integra fino a 48 Gb di memoria. Il sistema supporta sia l'Hp Integrity Virtual Machines che l'Hp Secure Resource Partitions, permettendo la distribuzione delle capacità del server tra molteplici applicazioni. Combinato con Hp-Ux 11i, l'Hp Virtual Server Enviroment, offre fra l'altro tutta la flessibilità necessaria per ottimizzare l'uso della macchina in real time».
La Vse permette, infatti, di creare pool di server virtuali che possono aumentare o diminuire in base alle priorità di business. Sempre su questo tema, Hp, tra l'altro, ha reso noto di aver sviluppato una Reference Architecture sulla base delle esperienze maturate dagli utenti in vari ambiti applicativi sulla triade Integrity/Hp-Ux/Vse. L'iniziativa, secondo i responsabili Hp, è in grado di dimezzare i tempi di implementazione delle varie soluzioni.


Il secondo Integrity annunciato, il nuovo rx2660 è un rack equipaggiato di processori Itanium 2 Dual-Core, flessibile e caratterizzato da una gestione semplificata. Il sistema integra tecnologie come l'Integrity Integrated Lights Out, Hp Systems Insight Manager e Hp Display Insight Dislay. Inoltre, l'rx2660 offre la possibilità di scegliere tra le tecnologie di I/O (Pci-x o Pci Express), fino a 8 dischi Sas e un upgrade dei processori in-box.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here