Hp – Il Cnipa rappresenta un punto di riferimento fondamentale

Il forte processo di evoluzione nel settore della Pa è sotto gli occhi di tutti, ma allo stesso tempo è evidente che c’è ancora molta strada per accelerare ulteriormente il processo di innovazione in questo settore. Questo il primo commento di Pierluig …

Il forte processo di evoluzione nel settore della Pa è sotto gli occhi di tutti, ma allo stesso tempo è evidente che c'è ancora molta strada per accelerare ulteriormente il processo di innovazione in questo settore. Questo il primo commento di Pierluigi Leone, direttore Pa e Difesa di Hp in Italia, che sottolinea come l'utlizzo esteso dell'It rappresenti la condizione necessaria per garantire il successo del radicale rinnovamento che sta investendo la Pa.


«In quest'ottica - prosegue il manager - è importante definire in modo chiaro ed efficace lo scenario futuro delle infrastrutture informatiche delle Pubbliche amministrazioni italiane: ne è prova il Sistema Pubblico di Connettività che deve, tra l'altro, assicurare l'interoperabilità e la cooperazione applicativa dei sistemi informatici e delle base dati. Connettività e interoperabilità sono, infatti, due concetti chiave per Hp su cui far leva per ottimizzare l'utilizzo e l'implementazione delle nuove tecnologie nella Pa».


Inoltre, secondo Leone, l'innovazione e lo sviluppo della società dell'informazione devono essere considerati in un'ottica di totale integrazione che, nell'ambito del processo interministeriale, coinvolge il ministero delle Attività Produttive, quello per gli Affari Regionali e le Autonomie Locali e quello della Funzione Pubblica e dell'Innovazione, che ha al suo interno un punto di riferimento fondamentale rappresentato dal Cnipa. E porta un esempio: «Un progetto specifico come “Industria 2015” è il risultato di questa sinergia e deve essere un elemento propulsore per lo sviluppo della politica industriale in Italia. In questo quadro, però, è fondamentale che l'industria informatica venga considerata un vero fattore abilitante nel processo di continua innovazione del Sistema Paese».


Riguardo agli interlocutori con cui Hp interagisce «abbiamo sempre riscontrato un livello di preparazione e di informazione di primissimo livello - afferma il manager - però riteniamo che sia sempre più fondamentale il ruolo delle aziende tecnologiche che devono riuscire a effettuare una sorta di “osmosi informativa”. Soprattutto aziende come Hp, dai cui laboratori escono più di 11 brevetti al giorno, devono essere gli attori della nuova frontiera tecnologica». Hp ritiene, quindi, di essere riconosciuta come partner strategico in quanto può mettere in campo una «forza tecnologica quasi unica nel panorama industriale, in virtù di un forte radicamento in Italia e del legame con la strategia aziendale a livello internazionale. Tutto questo ci consente di di avere una sorta di “responsabilità civile” nel facilitare l'innovazione del nostro paese».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here