Hp e Dell aderiscono all’iniziativa Blue-ray Disk

Le due società hanno deciso di supportare la tecnologia sviluppata dal consorzio di cui fanno parte Hitachi, Philips, Sony e Samsung. Implicitamente, questo può risultare anche un aiuto allo standard Dvd+Rw nei confronti del Dvd-R/Rw

14 gennaio 2004 Anche
Hewlett-Packard e Dell hanno deciso di entrare
a far parte della cordata che fa capo all'iniziativa Blue-ray
Disk
, il nuovo formato di disco ottico ad alta densità che si propone
come successore dell'attuale Dvd. Ricordiamo che questa tecnologia blue laser
dovrebbe consentire di memorizzare sino a 27 Gbyte sul singolo lato di
un disco
, ovvero circa 6 volte la capacità di un Dvd attuale.


La scelta delle due aziende di supportare il Blue-ray Disk, tra i cui
promotori troviamo società come Hitachi,
Philips, Sony e Samsung,
fonda le sue motivazioni nel fatto che viene considerata la proposta più user
friendly oggi disponibile e quindi quella potenzialmente più accreditata al
successo quale standard definitivo. Non dimentichiamo infatti che anche Nec e
Toshiba hanno promosso una propria proposta in tema blue laser (viene chiamata
Hd-Dvd) una cui versione preliminare è stata approvata lo scorso novembre dal
Dvd forum.


Indipendentemente dallo specifico discorso blue laser, la decisione di Hp e
Dell di seguire Sony, Philips e le aziende loro collegate viene vista da alcuni
come un importante aiuto nell'affermazione del formato Dvd+Rw
nei confronti del Dvd-R/Rw e Dvd-Ram.


 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome