Hp, broker di open source?

Spiragli concreti per un’offerta di servizi gestiti in ambito open per la casa di Palo Alto.

Stando a quanto riportato dalla stampa statunitense, Hp avrebbe un futuro nei servizi open source.


Lo ha riferito il nuovo responsabile (dal novembre scorso) della Open Source and Linux Organization di Palo Alto, Christine Martino, un'arcigna manager con un passato a vendere server carrier grade all'industria dell Tlc. Con dentro Linux, ovviamente.
Proprio la sua esperienza sul campo lascia intravedere che le dichiarazioni di intenti circa l'opportunità di mettersi a proporre servizi sul software open source all'industria si possano concretizzare in cose reali.


Martino ha rilevato come per proporre sistemi di fascia alta alle Tlc. Hp abbia dovuto lavorare su Debian e crearne una variante. La società ha così costruito un'offerta e accumulato competenze in ambito enterprise, convogliate alla proposizione di blade server con Linux. Ma non solo. L'expertise della forza lavoro di Hp in ambito open source travalica l'aspetto datacenter e compone uno scenario fatto da persone che hanno a vario titolo relazioni con la comunità opensource.


Unire queste esperienze e assemblare un quadro d'offerta di servizi al mercato che ha la stessa attitudine nei confronti del lavoro della comunità open sarà la missione di Martino.


Un mercato che, per esempio, potrebbe essere individuato già da subito nel settore finanziario, da tempo attento alle dinamiche open e desideroso di utilizzare il codice aperto per motivi economici e tecnologici.


Servizi gestiti in campo open source per le banche, quindi, potrebbe essere il primo tema da svolgere per l'organizzazione presieduta dalla manager.


Per intanto Hp ha esteso la partnership con JBoss, il produttore di middleware opensource per Java che le fa includere la suite Jems (JBoss Enterprise Middleware Suite) sulle versioni Linux e Unix dei propri sistemi, con tanto di servizi di supporto disponibili per fine febbraio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here