Ho installato l’SP2 di XP e non riesco più ad aprire vecchi documenti Word

Da qualche tempo non riesco più ad aprire con WordPad vecchi documenti Word che contengono importanti informazioni archiviate relative alla mia attività lavorativa. Il problema è sorto da quando ho installato il Service Pack 2 di W …

Da qualche tempo non riesco più ad aprire con WordPad vecchi documenti Word che contengono importanti informazioni archiviate relative alla mia attività lavorativa. Il problema è sorto da quando ho installato il Service Pack 2 di Windows XP, prima invece riuscivo tranquillamente ad aprire questi documenti con WordPad. Appare questo messaggio di errore: Impossibile caricare il documento Word 6.0.

Il problema è stato individuato correttamente: non dipende da WordPad in sé, ma dall’aggiornamento al Service Pack 2 (SP2) di Windows XP. Nella procedura di aggiornamento Microsoft ha infatti inserito la disattivazione automatica dei convertitori legacy, ovvero per aprire vecchi formati file, per motivi di maggiore sicurezza del sistema. Ma in ambito lavorativo è facile trovare ampi archivi di documenti in formati obsoleti, che risulta necessario aprire.

Fortunatamente la funzionalità di conversione dei vecchi formati, che oltretutto l’installazione di SP2 disattiva non solo in WordPad come verificato dal lettore, ma anche in alcuni software Adobe come Photoshop Elements e PageMaker, può essere riattivata agendo con una semplice modifica nel Registro di Sistema.

Premettiamo che editare il Registro di Sistema è un’operazione potenzialmente rischiosa, e modificare dati di cui non si conosce l’esatto significato può provocare malfunzionamenti e addirittura il blocco totale di Windows.

Chiudere WordPad se è aperto, poi lanciare l’editor del registro Regedit selezionando da menu Start/Esegui e poi digitando regedit nella casella seguito da Invio. Navigare nell’editor sino alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\Current Version\Applets. Al suo interno individuare la sottochiave Wordpad.Se essa non è presente, crearla selezionando da menu Modifica/Nuovo/Chiave.

Ora selezionare la sottochiave Wordpad e fare clic nella finestra destra). Fare clic con il tasto destro del mouse nel pannello di destra e dal menu contestuale selezionare Modifica/Nuovo/Valore DWORD per creare una nuova voce. Dare alla voce il nome EnableLegacyConverters, poi fare doppio clic sulla voce e nella casella Dati Valore inserire il valore 1. Chiudere l’editor del Registro.

Lanciare WordPad, e senza bisogno di riavviare il sistema si noterà come esso sia ora in grado di caricare i vecchi documenti come prima dell’installazione del Service Pack 2.

Siccome però la riattivazione del convertitore legacy diminuisce la sicurezza del sistema, in quanto riapre la “falla” di sicurezza che Microsoft intendeva chiudere disattivandolo con l’SP2, è altamente consigliabile eseguire le operazioni di riattivazione solo su un PC non collegato in rete locale e soprattutto non collegato a Internet.

La cosa migliore è scollegare il cavo di rete dal PC, eseguire la riattivazione con la procedura vista sopra, poi aprire tutti i documenti in formati obsoleti e risalvarli in un formato più recente, dopodiché lanciare nuovamente Regedit e cancellare la voce EnableLegacyConverters selezionandola e poi da menu selezionando Modifica/Elimina. Il sistema tornerà sicuro e potrà essere ricollegato alla LAN e a Internet, mentre i vecchi documenti potranno ora essere aperti senza necessità del convertitore visto che sono stati risalvati in un formato non obsoleto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome