Hitachi: prima perdita del dopoguerra

La crisi asiatica fa sentire i propri effetti. A causa della scarsa domanda nei propri prodotti di punta e della debolezza del mercato giapponese, Hitachi ha fatto registrare nell’anno fiscale 1998 (chiusosi il 31 marzo scorso) una perdita netta di 2,8 …

La crisi asiatica fa sentire i propri effetti. A causa della scarsa domanda
nei propri prodotti di punta e della debolezza del mercato giapponese,
Hitachi ha fatto registrare nell'anno fiscale 1998 (chiusosi il 31 marzo
scorso) una perdita netta di 2,8 miliardi di dollari. L'azienda ha motivato
questi risultati appellandosi principalmente al calo registrato nei mesi
scorsi nelle vendite di microprocessori e display, che rappresentano una
grande porzione del suo business, ma anche alle pessime condizioni
dell'economia del Sol Levante.
La perdita del 1998 è stata la più grave nella storia della società e
rappresenta anche il primo segno meno registrato dalla fine della Seconda
Guerra Mondiale a oggi.
Le vendite di Hitachi, che è uno dei più grandi produttori di computer d
el
Giappone e dispone di un listino che comprende dai mainframe ai personal
computer, sono calate del 5% rispetto all'anno fiscale 1997, precipitando
da 69,5 a 65,9 miliardi di dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here